Salta al contenuto
La scuola secondaria di primo grado Andrea Costa vince il premio del progetto "RiusiAMO - io faccio la differenza"

Castellari e Spada: “negli sguardi di studentesse e studenti abbiamo potuto cogliere la consapevolezza della loro capacità di essere protagonisti nella sfida della lotta al cambiamento climatico”

E’ stata la scuola secondaria di primo grado “Andrea Costa” a vincere il premio nell’ambito del progetto “RiusiAMO - Io faccio la differenza”. A premiarla, nei giorni scorsi, sono stati il Vicesindaco Fabrizio Castellari e l’assessora all’Ambiente e Mobilità Sostenibile Elisa Spada.

Al fine di incentivare i vertici delle istituzioni scolastiche coinvolte a sostenere il progetto, è stato istituito il premio di un buono spesa da 300 euro per 1’acquisto di attrezzature tecnologiche per la scuola che ha consumato il maggior numero di litri di acqua dagli erogatori in proporzione al numero di studenti e di personale coinvolto nel periodo tra il 25/02/2022 e il 20/05/2022. La scuola secondaria di primo grado Andrea Costa si è aggiudica il premio consumando il maggior numero di litri pro-capite in proporzione al numero di studenti, precisamente 4,49 litri, e un consumo complessivo di 2.210 litri permettendo di evitare l’utilizzo di 4.428 bottigliette di plastica da 0,5l corrispondenti a 88,56kg di plastica. In totale, nelle scuole secondarie di primo grado dei 6 Istituti Comprensivi aventi sede nel territorio del Comune di Imola, sono stati consumati 7.823 litri di acqua che hanno permesso di evitare l’utilizzo di 16.540 bottiglie da 0,5l evitate corrispondenti a 330,8 kg di plastica.

RiusiAMO – Io faccio la differenza

Si chiama “RiusiAMO – Io faccio la differenza” il progetto del Comune di Imola per promuovere la cultura del riuso e del contrasto all’utilizzo delle plastiche monouso nelle scuole. In particolare il progetto, elaborato dall’Ufficio Ambiente, coinvolge le scuole secondarie di primo grado di 6 Istituti Comprensivi aventi sede nel territorio del Comune di Imola, per un totale di oltre 2.200 persone, fra studenti, docenti e personale Ata. Nello specifico il progetto, finanziato dal Bando Atersir, ha previsto la distribuzione di borracce in alluminio agli alunni e al personale (docenti e collaboratori) delle scuole secondarie di primo grado pubbliche del Comune di Imola, in cui erano già stati installati erogatori di acqua dell’acquedotto comunale, con contalitri analogico, grazie ad un progetto elaborato dal CON.AMI. Ogni borraccia riporta il logo identificativo del progetto e un QR code per il collegamento ad una pagina dedicata sul sito del Comune di Imola che riporta tutte le informazioni legate ai benefici ambientali del progetto. Il Progetto è una delle azioni del Comune di Imola nella Strategia #PlasticFreER della Regione Emilia Romagna.

Lo scopo del progetto

Il progetto ha il fine di ridurre i rifiuti, in particolari quelli derivanti dall’utilizzo del contenitore monouso che in questo caso è la classica bottiglia di plastica da 0,5litri, e sensibilizzare le giovani generazioni rispetto alle motivazioni per le quali è importante questa scelta. Oltre a evitare i costi ambientali ed economici legati alla gestione degli scarti, si risparmiano materie prime, acqua ed energia elettrica che sono i principali ingredienti necessari per la produzione a livello industriale di qualsiasi oggetto; un vantaggio in termini di impatto ambientale, ancora più evidente se si riflette sul fatto che un risparmio di energia elettrica e risparmio di emissioni.

“Il progetto è stato colto con grande interesse dalle scuole che si sono impegnate tutte a promuovere l’utilizzo della borraccia e sensibilizzare circa gli impatti ambientali di questa scelta. Gli studenti dell’Istituto secondario di primo grado Andrea Costa, in occasione della consegna del Premio, ci hanno accolto con un bellissimo cartello che riassumeva tutti i benefici del progetto aggiungendo che l’erogatore di acqua, regalato da Con.Ami, è diventato un prezioso luogo di socialità. Negli sguardi di studentesse e studenti abbiamo potuto cogliere la consapevolezza dello slogan del progetto “Io faccio la differenza” e della loro capacità di essere protagonisti nella sfida della lotta al cambiamento climatico” commentano il vice sindaco Fabrizio Castellari e l’assessora all’Ambiente, Elisa Spada.

Nella pagina web del Progetto è stata pubblicata la tabella riepilogativa dell’utilizzo di acqua da parte di tutti gli istituti comprensivi

RiusiAMO - Io faccio la differenza - Comune di Imola


Ultimo aggiornamento

18-10-2022 11:10

Contenuti correlati

RiusiAMO - Io faccio la differenza
... e insieme possiamo fare molto!