-


Qualche numero?

il peso medio di una bottiglietta vuota da mezzo litro di acqua minerale è pari a 0,02kg

se per ogni giorno di scuola (circa 200 per ogni anno scolastico) studenti e personale acquistano una bottiglia, avremo prodotto 4kg di rifiuto di plastica

le scuole medie di Imola contano circa 2.300 persone tra studenti e personale

se per ogni giorno di scuola tutti queste persone comprano una bottiglia di acqua da mezzo litro, a fine anno scolastico saranno prodotti 9.200kg di rifiuto di plastica, cioè 9,2 tonnellate!

usa la borraccia!

se ognuno utilizza ogni giorno una borraccia riempita con l'acqua pubblica si produrranno ZERO rifiuti di plastica

Tutti possono aumentare l'efficacia di questa azione: usare la borraccia per tutte le tue attività: sport, tempo libero, vacanze, ... insomma quando si vuole.

I nostri comportamenti fanno la differenza

L'utilizzo regolare delle borracce al posto di bottiglie di plastica da parte di tutti può generare tante altre buone prassi, in famiglia, con gli amici, ... può evitare ulteriormente la produzione di tonnellate di rifiuti che produciamo quotidianamente e far crescere la cultura della tutela dell'ambiente.

aqua minerale in bottiglie

Teniamo presente che, oltre alla produzione di rifiuti plastici, l'acqua minerale

  • va estratta dalle falde con pompaggi
    deve essere imbottigliata
    deve essere trasportata nei punti vendita

Le conseguenze per l'ambiente?

  • utilizzo di energia elettrica che ancora oggi viene prodotta in maggioranza dalla combustione di fonti fossili
    = emissioni di CO2 e altri inquinanti
  • consumo di carburanti per i trasporti
    = emissioni di CO2 e altri inquinanti
  • le bottiglie per l'acqua sono in prevalenza realizzate a partire da derivati del petrolio: anche l'estrazione delle materie prime e la produzione necessitano di energia
    = emissioni di CO2 e altri inquinanti

Si stima che le tracce lasciate dalle emissioni di CO² in un anno, sulla base del consumo mondiale, sono di una quantità tale che potrebbe essere contrastata solo da una foresta grande quanto l’Inghilterra. E se le bottiglie non vengono correttamente differenziate? Se abbandonate nell’ambiente inquinano i mari e gli oceani.
L’inquinamento dei mari è uno dei rischi più gravi. Secondo il report 2019 del WWF, ogni anno 570 mila tonnellate di plastica arrivano nelle acque del Mediterraneo. Sarebbe come se 33.800 bottigliette venissero gettate in mare ogni minuto.

Tutto questo dimostra che comportamenti virtuosi di ogni singola persona possono generare grandi risultati per tutti, migliorando l'aria che respiriamo e il mondo in cui viviamo.

Le borracce per le scuole imolesi - il progetto

Il progetto del Comune di Imola prevede la distribuzione di borracce in alluminio agli alunni e al personale docenti e collaboratori delle scuole secondarie di primo grado pubbliche del territorio comunale, in cui sono già stati installati erogatori di acqua dell’acquedotto comunale, con contalitri analogico, grazie ad un progetto elaborato dal CON.AMI.

Le borracce sono dotate delle certificazioni di legge per l’utilizzo alimentare e si pone in continuità con l’installazione di erogatori di acqua dell’acquedotto comunale, avvenuta nei mesi scorsi da parte del ConAmi.

L’obiettivo è ottenere una riduzione di rifiuti plastici attraverso l’utilizzo della borraccia e di innescare comportamenti virtuosi anche al di fuori della scuola grazie alla collaborazione del personale scolastico.

Tutto in linea con la strategia della regione Emilia-Romagna ♯Plastic-FreER e con l’Agenda 2030 - goal 11 Città e comunità sostenibili, entro il 2030 ridurre l’impatto ambientale negativo pro capite delle città, in particolare riguardo alla qualità dell'aria e alla gestione dei rifiuti.

Le borracce distribuite:

  • sono in alluminio certificato per uso alimentare
  • vanno usate solo per contenere acqua naturale
  • non possono contenere succhi di frutta o altro, o bevande gassate
  • l’acqua va cambiata spesso (beviamola!)
  • la borraccia va lavata dopo ogni utilizzo giornaliero

Per incentivare il progetto le scuole che, nella fase di avvio, consumeranno il maggior numero di litri di acqua dagli erogatori in proporzione al numero di studenti e personale coinvolto è stato previsto un premio: un buono spesa da 300€ per l’acquisto di attrezzature.
La graduatoria verrà stilata da una commissione ad hoc nominata dal Comune di Imola.

Per stimare l'utilizzo delle borracce il progetto prevede la lettura dei contalitri degli erogatori a fine febbraio e a fine maggio 2022, 2023, 2024 e 2025.

Come sta andando?

Durante la consegna delle borracce (24 e 25 febbraio 2022) è stata fatta la prima lettura dei contalitri analogici degli erogatori. La seconda lettura è stata fatta il 30 maggio scorso: a fronte di 7.823 litri di acqua erogati, sono stati evitati 330,8kg di rifiuti plastici!

Per approfondire

♯Plastic-FreER regione Emilia-Romagna

Agenda2030 - gli obiettivi

Contenuti correlati

18 ott 2022
La scuola secondaria di primo grado Andrea Costa vince il premio del progetto "RiusiAMO - io faccio la differenza"
In 3 mesi ha consumato il maggior numero di litri pro-capite in proporzione al numero di studenti, permettendo di evitare l’utilizzo di 88,56kg di plastica
27 feb 2022
Iniziata la distribuzione delle borracce in alluminio certificato nelle scuole secondarie di primo grado
Prevista la riduzione di 9.200 kg di rifiuti di imballaggi plastici durante l’anno scolastico