Alunni stranieri

Accoglienza ed inclusione degli alunni stranieri nel contesto scolastico
Alunni stranieri

Finalità del servizio

Garantire agli alunni con cittadinanza non italiana le condizioni per una accoglienza ed inclusione positiva nel contesto scolastico.

Destinatari

Alunni con cittadinanza non italiana frequentanti le scuole:
- dell’infanzia
- primarie
- secondarie di primo grado.

Sportello "Il mondo a scuola"

Presso il Settore Scuole del Comune di Imola è attivo lo sportello “Il mondo a scuola” che ha la funzione di fornire:

  • alle famiglie straniere di recente immigrazione, le informazioni necessarie per accedere ai servizi educativi e scolastici presenti nel territorio;
  • alle scuole, strumenti di conoscenza e di facilitazione per l’inclusione scolastica dei bambini e dei ragazzi stranieri e per qualificare la reciprocità nella relazione con le famiglie.

In applicazione del “Protocollo per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni stranieri negli Istituti Comprensivi  di Imola” sottoscritto dal Comune, dall’ASP del circondario imolese, dagli Istituti Comprensivi del territorio e dal Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Imola- CPIA 1 Bologna, sulla base delle richieste pervenute, lo Sportello assegna annualmente alle scuole risorse per la mediazione culturale e per l’insegnamento dell’italiano come lingua seconda.

Nel periodo estivo lo Sportello organizza laboratori linguistici rivolti a bambini e ragazzi di recente immigrazione, con l’obiettivo di avviare un primo approccio alla conoscenza dell’italiano, prima dell’inizio della frequenza scolastica, e a bambini e ragazzi non italofoni, già frequentanti le scuole primarie o secondarie di primo grado, al fine di favorire e consolidare l’apprendimento della lingua italiana come lingua di studio.

Presso lo Sportello “Il mondo a scuola” è inoltre attiva la “Commissione per l’orientamento” che ha la funzione di valutare il percorso scolastico, l’età anagrafica e il livello di apprendimento dell’alunno/a per i bambini e ragazzi che, arrivando in corso d’anno, hanno necessità di essere iscritti alle scuole primarie e secondarie di 1° grado, per proporre la classe più adeguata per un positivo inserimento scolastico.

Laboratori interculturali nelle classi

In una classe multiculturale, dove sono presenti più di un gruppo etnico, è importante conoscersi per creare un buon clima e per evitare che si creino negli anni dei fraintendimenti e delle discrepanze tra l’identità acquisita del paese che ospita e l’identità di origine trasmessa dalla famiglia.
E’ inoltre fondamentale lavorare sull’’identità degli alunni in quanto italiani di nuova generazione e la scuola è il primo luogo dove l’alunno straniero si rapporta e confronta con la cultura italiana.

Tra i compiti della scuola c’è anche quello di creare una identità, individuale e nazionale, all’interno di un’identità comune e un senso di appartenenza europea, internazionale e globale; farlo in modo consapevole e cioè trarre significato da ciò che si studia (dalle scienze umane e dalle scienze matematiche e tecnologiche, che hanno valore transnazionale tra l’altro), crescere nelle regole per stare insieme agli altri, maturare una socialità e delle relazioni sane in ambiente protetto e guidato con uno sguardo aperto e internazionale, questo è il mandato importante e complesso affidato al nostro sistema d’istruzione.
Gli alunni stranieri acquisiscono un’identità italiana anche da processi definiti di imitazione e associazione/assimilazione trasmessi inconsapevolmente vivendo in una classe dove sono presenti alunni italiani.

Alcuni esempi di laboratori interculturali

  • Laboratorio 1: Un mondo di fiabe - Scuola dell’infanzia e scuola primaria
    Percorso narrativo con il coinvolgimento delle famiglie.
  • Laboratorio 2: Giocando con il mondo - Scuola dell’infanzia e scuola primaria
    Il gioco è un’attività comune a tutti i bambini del mondo e in quanto tale fa parte delle diverse culture
  • Laboratorio 3: I miei colori oggi - Scuola dell’infanzia e scuola primaria Laboratorio di espressione grafico pittorica.
    “Quali sono i miei colori oggi? Oggi mi sento…viola e verde!”
  • Laboratorio 4: Tutti uguali o tutti diversi? - Scuola dell’infanzia e scuola primaria Laboratorio di espressione grafico pittorico.
    Di che colore è la mia pelle? Com’ è il mio viso?
  • Laboratorio 5: Danzando con il mondo - Scuola dell’infanzia e scuola primaria “La danza è scoperta, scoperta, scoperta”. Martha Graham
  • Laboratorio 6: Il mondo nella mia classe - Scuola primaria Viaggio nei paesi di provenienza degli alunni migranti.
  • Laboratorio 7: “…le nostre 5 pelli” - Scuola primaria
    Tra identità e differenza attraverso il linguaggio dell’arte.

I laboratori saranno attivati, sulla base delle disponibilità, su richiesta delle scuole, in accordo con la Dirigenza scolastica dell’Istituto, e dovranno essere richiesti al Servizio Diritto allo studio.

Informazioni e chiarimenti

Diritto allo studio
Graziella Montuschi 0542 602177.
email

ultima modifica 19/10/2020 11:37 — pubblicato 17/02/2017 01:25

Riferimenti

Diritto allo studio

  Struttura con accesso disabili

plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12

Referente Licia Martini

Recapiti

Telefono 0542.602 181-354

Fax 0542.602 563

PEC

Orari

dal lun al ven 8.30-13.15; mar e gio anche 15.00-18.00; sabato chiuso 

Chiusura dal 10 al 16 agosto 2020