Salta al contenuto

Contenuto

Come anticipato nelle scorse settimane, da lunedì 16 ottobre verrà chiuso il ponte sul Santerno, all’altezza di viale Dante, per consentire la realizzazione dei lavori di consolidamento statico e miglioramento sismico del ponte stesso. La chiusura si protrarrà per 120 giorni. Verrà consentito solo il transito dei pedoni e delle bici a mano, su un lato prima e sull’altro poi, grazie a un passaggio pedonale, per la larghezza del marciapiede.

La chiusura per 120 giorni del ponte è dovuta ai lavori che si svolgeranno nella parte superiore della struttura. Successivamente a questa fase di circa 4 mesi, verso le fine di febbraio il ponte verrà riaperto alla circolazione stradale, mentre i lavori proseguiranno nella parte sottostante, senza che questo abbia ripercussioni sulla parte superiore, che sarà regolarmente aperta alla normale circolazione stradale.

Il quadro economico complessivo dei lavori ammonta a 1,170 milioni di euro, di cui 1.089.000 euro finanziati dal PNRR e il restante da Area Blu (circa 68.000 euro) e dal Comune (13.000 euro).

Dal 16 ottobre a metà dicembre senso unico Pirandello-Graziadei
Durante i primi 50/60 giorni - dal 16 ottobre a metà dicembre circa - dei 120 giorni totali di chiusura, poiché la prima campata del ponte penetra al di sotto delle vie Pirandello/Graziadei fino circa a metà dell’incrocio, verrà ristretta la strada, consentendo la percorribilità in una sola corsia delle vie Pirandello/Graziadei, nelle adiacenze del ponte. Questo è necessario per consentire l’inserimento di micropali nella spalla nord del manufatto.

Pertanto, in questo periodo di circa 50/60 giorni, verrà istituito il senso unico lungo la via Pirandello, dall’altezza di via Boccaccio fino a via Graziadei e da qui in direzione piscina, per agevolare i flussi di traffico, in particolare al mattino, verso la zona industriale. Allo stesso tempo, via Graziadei all’altezza con via Manzoni, alla rotonda del Marinaio, non sarà percorribile in direzione piscina - viale Dante e sarà anche bloccato l’accesso da via Tabanelli su via Graziadei.

Cosa prevede l’ordinanza della Polizia Locale
Nel dettaglio, l’apposita ordinanza della Polizia locale dispone l’istituzione dei seguenti provvedimenti temporanei per regolare la circolazione:

1 - VIA L. PIRANDELLO:

1.1 Senso unico di circolazione nel tratto compreso tra l’intersezione

con Via G. Boccaccio e l’intersezione con Viale Dante, con direzione da Bologna verso

Ravenna;

2 - VIA A. GRAZIADEI

2.1. Senso unico di circolazione nel tratto compreso tra l’intersezione con Viale Dante e la rotatoria con Via A, Manzoni e Via A. Oriani (rotatoria Marinai d’Italia), con direzione da Bologna verso Ravenna;

3 - VIA A. TABANELLI

3.1. L’indicazione di strada senza uscita all’intersezione con Via C. Goldoni. È consentita esclusivamente la circolazione dei veicoli destinati/provenienti agli/dagli spazi di sosta regolamentati presenti fino all’intersezione con Via A. Graziadei;

3.2. Doppio senso di circolazione nel tratto compreso tra l’intersezione con Via C. Goldoni e l’intersezione con Via A. Graziadei, per i soli veicoli destinati/provenienti agli/dagli spazi di sosta regolamentati, con uscita sulla Via A. Oriani;

4 - VIALE DANTE

4.1. Divieto di transito veicolare nel tratto compreso tra l’intersezione con Via L. Pirandello/Via A. Graziadei e l’intersezione con Via F.lli Rosselli (Ponte sul Santerno). È consentito il transito dei pedoni e dei velocipedi, questi ultimi dovranno essere condotti “a mano”.

4.2. Soppressione della corsia preferenziale nel tratto compreso tra l’intersezione con Via C. Goldoni e l’intersezione con Via L. Pirandello;

4.3 Obbligo di svolta a destra o sinistra in Via C. Goldoni per i veicoli autorizzati alla percorrenza della corsia preferenziale con direzione dal Centro Storico verso Via L. Pirandello / Via A. Graziadei.

5 - VIA R. GALLI e VIA F.LLI ROSSELLI

5.1 L’indicazione di strada senza uscita all’intersezione Via R. Galli / Via Malsicura con l’esclusione dei velocipedi e pedoni. È consentita la circolazione per accedere all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari e alle attività commerciali di Piazza A. Senna da Silva.

  • Le Disposizioni di cui ai punti 1. – 2. – 3. saranno in vigore fino al termine della prima fase delle lavorazioni che necessitano delle modifiche alla viabilità, in base allo stato di avanzamento del cantiere.
  • Le Disposizioni di cui ai punti 4. – 5. resteranno in vigore fino al termine del cantiere.

Area Blu provvederà a installare la segnaletica temporanea indicante le modifiche alla viabilità e i percorsi alternativi/in deviazione.

Percorso alternativo consigliato
Per la prima fase di cantiere, della durata di circa due mesi, dal 16 ottobre a circa metà dicembre, con l’istituzione del senso unico di circolazione con direzione da Bologna verso Ravenna sia in via Pirandello nel tratto compreso tra l’intersezione con Via G. Boccaccio e l’intersezione con Viale Dante sia in via Graziadei nel tratto compreso tra l’intersezione con Viale Dante e la rotatoria con Via Manzoni (rotatoria Marinai d’Italia), per chi proviene da Ravenna direzione Bologna viene consigliata la deviazione sulle vie Manzoni, Leopardi, Macchiavelli, Zappi e Boccaccio.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, verrà deviata la linea 2 da Leopardi in via Pacinotti, per riprendere il suo percorso in viale Dante, con la soppressione delle due fermate “Piscina”, in via Tabanelli e “Dante”, in viale Dante. La linea 1 non subirà deviazioni.

Si è valutato al momento di non istituire una nuova fermata temporanea in via Pacinotti, essendo le fermate prima e dopo a circa 200 metri, per non bloccare ulteriormente il traffico con la sosta del bus.

Per tutto il periodo di chiusura del ponte, per raggiungere le abitazioni, le scuole, le attività commerciali e gli impianti sportivi a sud della struttura, si dovrà accedere dal ponte Tosa o dalla Rivazza.

Le dichiarazioni

Si è scelto di realizzare i lavori in questo periodo invernale anche per non interferire con gli eventi più importanti dell'Autodromo. E la chiusura totale per 120 giorni è la strada più drastica, ma anche quella che ci porta a ridurre i tempi di intervento – spiega il sindaco Marco Panieri -. Per questo, abbiamo incontrato le attività economiche e sportive, per condividere dettagli e aspetti relativi al progetto. Insieme agli interventi strutturali, è previsto anche quello relativo all’installazione del nuovo sistema di illuminazione pubblica del ponte”.
Abbiamo fatto un’attenta valutazione delle modifiche alla viabilità conseguenti al cantiere del ponte di viale Dante, con l’obiettivo di ridurre al minimo i disagi per la cittadinanza, con particolare attenzione per i cittadini residenti nell’area collinare a sud del Santerno, delle scuole presenti, delle attività commerciali e delle associazioni sportive – fa sapere l’assessore alla Mobilità sostenibile, Elisa Spada -. All’avvio del cantiere, per la prima decina di giorni, abbiamo previsto un presidio della Polizia Locale negli orari di punta nei due punti su cui si concentrerà il traffico, ovvero gli incroci di via Santerno/via Pisacane e il ponte Tosa. In entrambi i punti è stata inoltre fatta una modifica alla temporizzazione dei semafori. Il ponte di viale Dante sarà accessibile per tutta la durata del cantiere a piedi e con bici portata a mano; in relazione a questo l’attraversamento pedonale dell’incrocio via Dante-via Pirandello sarà modificato con il verde a chiamata”.

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Luoghi

Ponte di viale Dante

Ponte via Dante Alighieri - 40026

Maggiori dettagli

Ultimo aggiornamento: 15-02-2024, 14:02