Salta al contenuto

Contenuto

A partire da lunedì 11 settembre aumentano le competenze dei sette Ausiliari della Sosta in servizio ad Area Blu, nelle aree in concessione alla suddetta società, nel controllo del rispetto delle norme del Codice della Strada. Infatti, oltre a quelle effettuate fino ad oggi, relative al pagamento della sosta, solo nelle aree di sosta a pagamento, con stalli blu, in concessione ad Area Blu, i sette Ausiliari della Sosta potranno a breve elevare anche violazioni ulteriori, come, ad esempio, quelle per sosta vietata su posti auto riservati a invalidi o adibiti a carico/scarico merci.

A rendere possibile queste nuove competenze è l’articolo 12 bis del Codice della Strada, che ha introdotto la possibilità di ampliare i poteri degli Ausiliari della Sosta, consentendogli di elevare tutte le violazioni in materia di sosta nell’ambito delle aree oggetto dell’affidamento per la gestione della sosta regolamentata. Sulla base di questa novità normativa, la Polizia Locale del Nuovo Circondario Imolese e la società Area Blu hanno intrapreso un percorso di formazione e aggiornamento degli Ausiliari della Sosta, conclusosi nei giorni scorsi, per fare in modo di aumentare i poteri di controllo effettuato da questi ultimi. Al momento attuale, infatti, gli ausiliari della sosta impiegati da Area Blu possono intervenire solo nelle aree di sosta a pagamento, con stalli blu. In questo modo, terminata la formazione e l’aggiornamento, potranno supportare la Polizia Locale nel controllo del rispetto delle norme del Codice della Strada nelle aree su cui viene già eseguito il controllo del pagamento della sosta.

Pertanto, come sopra ricordato, i sette ausiliari della sosta di Area Blu potranno elevare nelle aree in concessione ad Area Blu, già presidiate, anche violazioni ulteriori, come, ad esempio, quelle per sosta vietata su posti auto riservati a invalidi o adibiti a carico/scarico merci.

Con questa misura il Comune di Imola intende aumentare il presidio delle aree in concessione ad Area Blu, a cominciare da quelle relative al centro storico, per fare in modo che gli spazi pubblici siano utilizzati nel pieno e costante rispetto delle regole, a tutela di tutti i cittadini che ne usufruiscono.

Come spiega il comandante della Polizia locale, Daniele Brighi, “questo ampliamento di competenze migliora il presidio del territorio urbano e consente al Corpo della Polizia Locale di concentrarsi maggiormente sugli interventi, le necessità e i pattugliamenti più necessari alla popolazione, in particolare quelli più sentiti e più urgenti. Questo provvedimento consentirà risposte ancora più rapide alle richieste della cittadinanza”.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ultimo aggiornamento: 20-09-2023, 07:09