Il 23 giugno è stata emanata una ordinanza per il risparmio idrico che, dalle ore 8 alle 21, vieta il prelievo dalla rete di acqua potabile per uso non domestico, in particolare per lavaggio di automezzi, l'innaffiamento di orti, giardini, parchi e campi sportivi (salvo interventi di semina straordinaria concordati)

I prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per i normali usi domestici, zootecnici e industriali e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l'uso di acqua potabile.

Il riempimento (o rinnovo parziale delle acque) delle piscine, sia pubbliche che private, va concordato con il il gestore della rete di acquedotto.

Chi non rispetta l’ordinanza rischia una sanzione che va da 25 a 500 euro.

Per un uso dell'acqua corretto e razionale dell'acqua ed evitare inutili sprechi, si raccomanda di:

  • controllare il corretto funzionamento dei propri impianti idrici ed irrigui al fine di individuare eventuali perdite occulte;
  • installare dispositivi per il risparmio idrico quali i frangigetto per i rubinetti;
  • attrezzare i sistemi irrigui del verde con irrigazione a goccia e con sistemi temporizzati e sensori di umidità che evitano l'avvio dell'irrigazione quando non necessario;
  • avviare lavatrici e lavastoviglie sempre a pieno carico;
  • preferire per l'igiene personale l'uso della doccia, in alternativa al bagno in vasca;
  • non fare scorrere in modo continuo l'acqua durante il lavaggio dei denti o la rasatura della barba;
  • non utilizzare acqua corrente per il lavaggio delle stoviglie e verdure, ma solo per il risciacquo;
  • utilizzare l'acqua di lavaggio della frutta e della verdura per innaffiare le piante;

Ricordiamo che

  • gli accorgimenti sopra suggeriti comportano, oltre ad un sensibile e positivo impatto ambientale, anche un non trascurabile risparmio economico per gli utenti;
  • un rubinetto lasciato aperto eroga mediamente 13 litri al minuto;
  • che per una doccia di 5 minuti sono necessari 60 litri di acqua mentre per un bagno in vasca 120;
  • i lavaggi a 30° in lavatrice e lavastoviglie consumano meno della metà dell'acqua rispetto a quelli a 90°;
  • azionando gli elettrodomestici a pieno carico si risparmiano dagli 8.000 agli 11.000 litri all'anno;


Vedi anche

[ Albo pretorio on-line ] ordinanza sindacale del 23.06.2022