Le temperature elevate della stagione estiva possono aumentare il rischio incendi nei terreni infestati da sterpi, arbusti, vegetazione secca.
Inoltre, la presenza di vegetazione spontanea in prossimità di aree pubbliche e terreni incolti possono favorire la proliferazione di ratti, insetti, parassiti e animali nocivi di ogni genere e specie mettendo a rischio igiene e salute pubblica.

Disposizioni

Per limitare il rischio incendi e tutelare l'giene e la salute pubblica, il Comune di Imola dispone che vengano eseguiti lavori di

  • taglio della vegetazione incolta
  • taglio degli arbusti, rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura, dalle aree limitrofe a strade pubbliche, o prospicienti spazi e aree pubbliche comprese quelle di cantiere
  • pulizia dei terreni incolti mediante rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica o che possa essere veicolo o accrescere il pericolo di incendio.


A chi compete

L'obbligo riguarda tutti proprietari e conduttori a qualsiasi titolo frontisti di terreni, strade, aree o spazi pubblici e tutti i proprietari di terreni incolti in genere.

Scadenze

Secondo l'ordinanza, occorre provvedere entro il 30 giugno.
Oltre questa scadenza occorre ripetere le operazioni ogni qualvolta si renda necessario.

Regolamenti e normativa locale