Difficoltà di comportamento

sportello di consulenza, percorsi formativi per le famiglie, prevenzione del bullismo
Difficoltà di comportamento

Per docenti e famiglie di tutte le scuole

Sportello di consulenza psico-educativa sulle difficoltà nell’area dei comportamenti per docenti e famiglie delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e di secondo grado del circondario imolese

Lo Sportello offre:

  • counseling psicologico e psicopedagogico rivolto agli insegnanti
  • counseling psicologico e psicopedagogico per i genitori

Nell’ambito delle consulenze realizzate dallo Sportello, sarà possibile richiedere osservazioni per bambini di età prescolare.
La fase di osservazione sarà preceduta da un colloquio esplorativo con i docenti, con l’obiettivo di identificare la giusta metodologia di intervento nel rispetto dei bisogni del bambino.
In caso di riscontro di difficoltà, sarà suggerito un approfondimento diagnostico da svolgersi nell’ambito dei servizi sanitari del territorio.

A seguito di specifiche esigenze emerse durante le consulenze con i docenti, lo sportello offre la possibilità di organizzare incontri formativi riservati agli insegnanti di classe per la gestione dei comportamenti problematici (3 incontri da 2 ore).
Nel corso degli incontri saranno approfondite le caratteristiche principali delle difficoltà di comportamento, la lettura dei bisogni del bambino e l’identificazione di risposte efficaci.
Gli incontri potranno essere realizzati sia in presenza che in modalità a distanza.

Le attività di sportello saranno realizzate dalla dott.ssa Alice Tabellini, esclusivamente su appuntamento, in presenza presso il Settore Scuole del Comune di Imola (plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12, Imola), oppure in modalità online, a partire dal 18 ottobre 2021.

I docenti e le famiglie potranno accedere alla prenotazione della consulenza, in collaborazione con il/la proprio/a insegnante di riferimento, telefonando al n° cell. 339 4883026 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail sportello.psicoeducativo@comune.imola.bo.it 

Bambini cattivi e altre creature leggendarie

Percorso formativo per le famiglie alle prese con i comportamenti difficili dei bambini

Il percorso formativo nasce dalla collaborazione tra lo sportello di consulenza e la scuola, luoghi ai quali le famiglie si rivolgono per un aiuto nella gestione dei comportamenti difficili dei bambini.

La formazione prevede 2 incontri da due ore a distanza di due settimane e un incontro finale a distanza di almeno un mese.
Durante gli incontri le famiglie saranno guidate nel riconoscimento dei bisogni dei bambini, comprendendo così il significato nascosto di alcuni comportamenti, e impareranno a rispondere in modo efficace.

L’attività sarà svolta in piccolo gruppo per facilitare la condivisione e il confronto. Al termine degli incontri, le famiglie interessate potranno approfondire specifiche esigenze accedendo allo sportello di consulenza.
Gli incontri potranno essere realizzati sia in presenza che in modalità a distanza.

Non è affatto divertente

Progetto per la promozione di relazioni positive tra bambini e ragazzi in età scolare e la prevenzione del bullismo

Il progetto si propone di fornire gli strumenti necessari per conoscere e riconoscere un episodio di bullismo, anche in relazione all’uso di strumenti tecnologici.
Vuole promuovere le abilità sociali utili a contrastare il fenomeno del bullismo e fornire spunti di riflessione critica, impegnandosi a promuovere sentimenti di empatia e di preoccupazione per il benessere degli altri, del singolo e della classe.

Si articola in 4 incontri da 2 ore (1 alla settimana + un incontro finale a distanza di settimane) da svolgersi con la classe, preceduti da un colloquio di presentazione della classe con i docenti.

Gli studenti saranno accompagnati in un percorso di potenziamento dei fattori protettivi, la conoscenza di sé e l’autostima, lavorando sulla capacità di riconoscere ed esprimere le proprie emozioni e sentimenti e promuovendo relazioni positive all’interno del gruppo classe.
Attraverso lavori individuali e riflessioni in gruppo, impareranno a conoscere e riconoscere il fenomeno del bullismo e apprenderanno le strategie utili per superare o gestire situazioni di difficoltà, aumentando anche la consapevolezza del ruolo che ogni alunno può assumere in situazioni di prepotenze.
L’incontro finale sarà un momento utile per monitorare l’efficacia a lungo termine del progetto e confrontarsi su eventuali difficoltà o criticità nell’applicazione di quanto appreso.

Al termine del quarto incontro, è previsto un colloquio di confronto con i docenti per valutare l’efficacia dell’intervento rispetto ai bisogni iniziali e, se necessario, programmare un ulteriore incontro.

Il progetto offre la possibilità di realizzare un incontro rivolto ai genitori, della durata di 2 ore per scuola, per confrontarsi sulle dinamiche del bullismo e le strategie comportamentali da adottare, in linea con quanto sarà emerso dal confronto con le classi. Gli incontri potranno essere realizzati sia in presenza che in modalità a distanza.

Emozioni all’infanzia

Il progetto si articola in 7 incontri di 1 ora dedicati alle classi omogenee ed eterogenee della scuola dell’infanzia, con l’obiettivo di accompagnare i bambini nell’acquisizione degli strumenti utili a riconoscere ed esprimere i propri stati d’animo.

Riconoscere le principali caratteristiche delle emozioni permette di normalizzarle e non considerarle qualcosa di cui avere timore.
Solo quando le emozioni saranno comprese ed accettate, potranno essere comunicate ed espresse in modo efficace. Infatti, non è sbagliato provare emozioni, ma può essere “sbagliato” il modo in cui le comunichiamo.
Attraverso attività laboratoriali, i bambini e i loro insegnanti saranno guidati alla scoperta delle emozioni di gioia, rabbia, vergogna, paura e tristezza, delle loro caratteristiche e delle modalità più efficaci per esprimerle.

Il progetto prevede anche un momento di presentazione delle attività rivolto ai genitori (incontro in presenza o online collettivo per ogni scuola coinvolta di 1 ora), durante il quale saranno proposte attività da svolgere a casa, utili a sostenere e a proseguire il lavoro realizzato a scuola, in un’ottica di continuità orizzontale.

Informazioni - contatti

I progetti saranno realizzati dalla dott.ssa Alice Tabellini e saranno attivati, sulla base delle disponibilità, su richiesta delle scuole.
Dovranno essere richiesti entro il 22 ottobre 2021 al Servizio Diritto allo studio tramite email  dirittostudio@comune.imola.bo.it.

Per approfondire

Proposte anno scolastico 2021-2022

ultima modifica 08/10/2021 10:15 — pubblicato 06/10/2021 18:05

Riferimenti

Diritto allo studio

  Struttura con accesso disabili

plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12

Referente Licia Martini

Recapiti

Telefono 0542.602 175-354

Fax 0542.602 563

PEC

Orari

dal lun al ven 8.30-13.15; mar e gio anche 15.00-18.00; sabato chiuso 

dal 1 luglio al 28 agosto apertura pomeridiana degli uffici previo appuntamento.
Chiusura totale dal 9 al 14 agosto