Sportello Psico-educativo

per i D.S.A. e le difficoltà del comportamento
Sportello Psico-educativo

Finalità

Offrire un aiuto e supporto alle scuole ed alle famiglie di bambini e ragazzi che presentano problematiche collegate a disturbi specifici di apprendimento o a difficoltà del comportamento

Sportello di consulenza psico-educativa per DSA e difficoltà di comportamento

Al fine di offrire un aiuto e supporto alle Scuole ed alle famiglie di bambini e ragazzi che presentano problematiche collegate a disturbi specifici di apprendimento o a difficoltà del comportamento il Comune di Imola, in collaborazione con l’U.O. Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza dell’ASL, rende disponibili per l’anno scolastico 2020/2021, le seguenti attività e progetti:

Area Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

Per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado

Sportello di consulenza per docenti e famiglie delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del circondario imolese

Le attività di sportello saranno realizzate dalla dott.ssa Alice Tabellini presso il Settore Scuole del Comune di Imola (plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12, Imola), esclusivamente su appuntamento, in presenza presso il Settore Scuole del Comune di Imola (plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12, Imola), oppure in modalità online, a partire dal 26 ottobre 2020.

I docenti e le famiglie potranno accedere alla prenotazione della consulenza, in collaborazione con il/la proprio/a insegnante di riferimento, telefonando al n° cell. 339 4883026 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail alice.tabellini@virgilio.it

Lo Sportello offre:
uno spazio di ascolto, accoglienza e accettazione;
uno spazio di confronto e supervisione riservato ai docenti sulle problematiche legate all’apprendimento;
informazioni utili alle famiglie per conoscere e comprendere i disturbi specifici dell’apprendimento.

Per i docenti:
supporto alla lettura della diagnosi;
supporto alla stesura del piano didattico personalizzato;
supporto all’ individuazione delle strategie compensative e dispensative utili per lo studente in base alle informazioni contenute nella diagnosi;
informazioni sull’utilizzo degli strumenti compensativi.

Per i genitori:
informazioni sull’iter pre e post valutazione (diagnosi, pdp, strumenti, compensativi e dispensativi, ecc.);
una sensibilizzazione e condivisione degli aspetti psicologici che possono essere collegati ai disturbi specifici dell’apprendimento (ansia,rabbia, frustrazione, bassa autostima, ecc.);
informazioni sull’utilizzo degli strumenti compensativi.

Per gli istituti d'istruzione superiore

Sportello per gli studenti degli Istituti d’Istruzione Superiore di Imola presso le sedi degli Istituti Scolastici

Questo sportello, attivabile su richiesta degli Istituti Scolastici imolesi, è finalizzato ad offrire ai ragazzi con DSA un sostegno psicologico e metodologico per lo studio in relazione alle specifiche difficoltà. In considerazione delle ore disponibili saranno accolte solamente le richieste degli Istituti in grado di garantire un utilizzo “intenso” ed efficace di questo servizio.

Lo Sportello è disponibile per l’accoglienza degli studenti al fine di comprenderne e condividerne le difficoltà, sostenendo i ragazzi nell’acquisizione di un metodo di studio personalizzato, nell’utilizzo degli strumenti compensativi, nell’acquisizione di strumenti per gestire gli aspetti psicologici che possono essere collegati ai disturbi specifici dell’apprendimento (ansia,rabbia, frustrazione, bassa autostima, ecc.).

Su richiesta degli Istituti interessati, è possibile anche l’attivazione di laboratori destinati agli studenti, personalizzati in base a un’attenta analisi dei bisogni (per es. approfondimento sull’uso degli strumenti compensativi/informatici).

Modalità

A seguito della sospensione dell’attività didattica per l’emergenza COVID-19, nella seconda metà dell’a.s. 2019/2020, lo sportello è stato attivato in modalità online utilizzando piattaforme e account forniti dagli Istituti che hanno aderito al progetto. Considerando che alcuni Istituti per l’a.s 2020/2021 hanno dovuto compiere scelte organizzative che prevedono giorni di lezioni in presenza e giorni di lezioni a distanza e che per alcuni studenti potrebbero essere necessari periodi di quarantena, lo sportello sarà disponibile in presenza (in orario scolastico) e in modalità online (in orario extrascolastico).

Il docente referente d’Istituto per i DSA potrà fare richiesta di attivazione dello sportello tramite e-mail direttamente alla dott.ssa Alice Tabellini, entro il 24 ottobre 2020.
Per ulteriori informazioni contattare la dott.ssa Alice Tabellini al numero di cell 339 4883026 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail alice.tabellini@virgilio.it.

Progetto infanzia

Il progetto, rivolto ai bambini dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia, ha come idea di fondo quella di sviluppare una collaborazione e condivisione tra le insegnanti e gli specialisti nella definizione e creazione di attività di gioco, in un percorso mirato al potenziamento delle competenze che sono alla base degli apprendimenti scolastici. Le attività proposte intendono stimolare le funzioni neuropsicologiche e cognitive, già possedute dai bambini, per permettere una maggior familiarizzazione con le abilità che saranno fondamentali nell'acquisizione della lettoscrittura e delle competenze logico matematiche.

Vista l’emergenza COVID-19 e la necessità di riorganizzare gli spazi didattici, per l’a.s. 2020/2021 si propone un percorso outdoor che valorizzi le opportunità dello stare fuori e del concepire l’ambiente esterno come luogo di formazione.
Attraverso la realizzazione di un piccolo orto a terra o in cassetta, il gioco con la sabbia, la manipolazione dell’argilla, la costruzione del “Quaderno delle scoperte” e l’esplorazione dello spazio esterno, sarà possibile lavorare sulle competenze metafonologiche, sull’analisi visiva e uditiva, sulla conoscenza linguistica (lessicale, sintattica e semantica), sulla memoria e sulle competenze logicomatematiche.

Tale percorso, che è personalizzabile in base alle esigenze e alle possibilità degli Istituti che aderiranno, prevede il coinvolgimento diretto delle insegnanti, sia in una fase iniziale di definizione delle attività, che durante lo svolgimento vero e proprio del progetto che accompagna i bambini per l’intero anno.
Saranno effettuati incontri di supervisione in itinere e alla fine dell'anno si creerà un momento di incontro per discutere l'esperienza svolta ed eventuali criticità o potenzialità.

Il progetto prevede inoltre un momento di presentazione delle attività (incontro in presenza o online collettivo per ogni scuola coinvolta di 2 ore) rivolto ai genitori durante il quale saranno anche proposte attività da svolgere a casa, utili a sostenere e a proseguire il lavoro realizzato a scuola, in un’ottica di continuità orizzontale.

Il progetto Infanzia sarà realizzato dalla dott.ssa Alice Tabellini.
Richieste di attivazione del progetto Infanzia entro il 24 ottobre 2020 da inoltrare via e-mail a dirittostudio@comune.imola.bo.it

Area Difficoltà di Comportamento

Consulenza psico-educativa per docenti e famiglie

Sportello di consulenza psico-educativa per docenti e famiglie delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e di secondo grado del circondario imolese

Le attività di sportello saranno realizzate dalla dott.ssa Alice Tabellini, esclusivamente su appuntamento, in presenza presso il Settore Scuole del Comune di Imola (plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12, Imola), oppure in modalità online, a partire dal 26 ottobre 2020.
I docenti e le famiglie potranno accedere alla prenotazione della consulenza, in collaborazione con il/la proprio/a insegnante di riferimento, telefonando al n. 339 4883026 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail .

Lo Sportello offre:
counseling psicologico e psicopedagogico rivolto agli insegnanti
counseling psicologico e psicopedagogico per i genitori

Nell’ambito delle consulenze realizzate dallo Sportello, sarà possibile richiedere valutazioni per bambini di età prescolare.
La fase di osservazione sarà preceduta da un colloquio esplorativo con i docenti, con l’obiettivo di identificare la giusta metodologia di intervento nel rispetto dei bisogni del bambino.
In caso di riscontro di difficoltà, sarà suggerito un approfondimento diagnostico da svolgersi nell’ambito dei servizi sanitari del territorio.

A seguito di specifiche esigenze emerse durante le consulenze con i docenti, lo sportello offre la possibilità di organizzare incontri formativi riservati agli insegnanti di classe per la gestione dei comportamenti problematici (3 incontri da 2 ore).
Nel corso degli incontri saranno approfondite le caratteristiche principali delle difficoltà di comportamento, la lettura dei bisogni del bambino e l’identificazione di risposte efficaci. Gli incontri potranno essere realizzati sia in presenza che in modalità a distanza.

Percorso formativo “Bambini cattivi e altre creature leggendarie”

Percorso formativo per le famiglie alle prese con i comportamenti difficili dei bambini

Il percorso formativo nasce dalla collaborazione tra lo sportello di consulenza e la scuola, luoghi ai quali le famiglie si rivolgono per un aiuto nella gestione dei comportamenti difficili dei bambini.

La formazione prevede 2 incontri da due ore a distanza di due settimane e un incontro finale a distanza di almeno un mese.
Durante gli incontri le famiglie saranno guidate nel riconoscimento dei bisogni dei bambini, comprendendo così il significato nascosto di alcuni comportamenti, e impareranno a rispondere in modo efficace.
L’attività sarà svolta in piccolo gruppo per facilitare la condivisione e il confronto.
Al termine degli incontri, le famiglie interessate potranno approfondire specifiche esigenze accedendo allo sportello di consulenza.

Gli incontri potranno essere realizzati sia in presenza che in modalità a distanza.

Il progetto sarà realizzato dalla dott.ssa Alice Tabellini e sarà attivato sulla base delle disponibilità, su richiesta delle scuole, in accordo con la Dirigenza scolastica dell’Istituto.
Richieste entro il 24 ottobre 2020 al Servizio Diritto allo studio tramite email

Progetto “Non è affatto divertente”

Progetto per la promozione di relazioni positive tra bambini e ragazzi in età scolare e la prevenzione del bullismo

Il progetto si propone di fornire gli strumenti necessari per conoscere e riconoscere un episodio di bullismo, anche in relazione all’uso di strumenti tecnologici.
Vuole promuovere le abilità sociali utili a contrastare il fenomeno del bullismo e fornire spunti di riflessione critica, impegnandosi a promuovere sentimenti di empatia e di preoccupazione per il benessere degli altri, del singolo e della classe.

Si articola in 4 incontri da 2 ore (1 alla settimana + un incontro finale a distanza di settimane) da svolgersi con la classe, così articolati:

  1. Intervento sui fattori protettivi: conoscenza di sé e autostima (2 ore)
    Obiettivi:
    - potenziare l’autostima
    - aumentare le capacità di esprimere emozioni e sentimenti
    - migliorare le relazioni all’interno del gruppo classe
  2. focalizzazione sul problema bullismo (2 ore)
    Obiettivi:
    - conoscere il fenomeno del bullismo
    - aumentare la consapevolezza del ruolo che ogni alunno può assumere in situazioni di prepotenze
    - migliorare le relazioni all’interno del gruppo classe.
  3. Intervento sulle prepotenze e gestione dei conflitti (2 ore)
    Obiettivi:
    - apprendere strategie per superare o gestire situazioni di difficoltà
    - potenziare abilità e competenze di aiuto
    - aumentare la capacità comunicativa e di empatia
  4. incontro finale (2 ore)
    Obiettivi:
    - monitorare l’efficacia a lungo termine del progetto
    - confronto su eventuali difficoltà/criticità nell’applicazione di quanto appreso.

Il progetto offre la possibilità di realizzare un incontro rivolto ai genitori, della durata di 2 ore per scuola, per confrontarsi sulle dinamiche del bullismo e le strategie comportamentali da adottare, in linea con quanto sarà emerso dal confronto con le classi. Gli incontri potranno essere realizzati sia in presenza che in modalità a distanza.

Il progetto sarà realizzato dalla dott.ssa Alice Tabellini e sarà attivato sulla base delle disponibilità, su richiesta delle scuole, in accordo con la Dirigenza scolastica dell’Istituto.
Richieste entro il 24 ottobre 2020 al Servizio Diritto allo studio tramite email

Informazioni e chiarimenti

tel 0542 602177 - 0542 602354 - email

ultima modifica 19/10/2020 11:18 — pubblicato 17/02/2017 01:40

Riferimenti

Diritto allo studio

  Struttura con accesso disabili

plesso Sante Zennaro, via Pirandello 12

Referente Licia Martini

Recapiti

Telefono 0542.602 181-354

Fax 0542.602 563

PEC

Orari

dal lun al ven 8.30-13.15; mar e gio anche 15.00-18.00; sabato chiuso 

Chiusura dal 10 al 16 agosto 2020