Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Notizie / Parte il progetto "Acqua nelle scuole 2021", per ridurre progressivamente le bottiglie di plastica

Parte il progetto "Acqua nelle scuole 2021", per ridurre progressivamente le bottiglie di plastica

Il Comune ha aderito all’iniziativa promossa dal Con.Ami, finalizzata a dotare le Scuole Secondarie di 1° grado del territorio di appositi erogatori

Erogatori d'acqua nelle scuole

Il comune di Imola ha aderito al progetto “Acqua nelle scuole 2021”, finalizzato a dotare le scuole secondarie di 1° grado del territorio di erogatori di acqua naturale a temperatura ambiente.

Gli erogatori di acqua sono stati forniti,  in comodato d’uso gratuito all’Amministrazione Comunale, da Con.Ami  che si assume, per il primo anno, anche le spese per la manutenzione e sanificazione degli impianti; queste le scuole in cui sono stati installati:

Pasolini dall’Onda (Sesto Imolese, istituto comprensivo 1); Innocenzo da Imola (Imola, istituto comprensivo 2); Valsalva (Imola, istituto comprensivo 4); Sante Zennaro (Imola, istituto comprensivo 5); Andrea Costa (Imola, istituto comprensivo 6); Orsini (Imola, istituto comprensivo7).

La sfida ambientale

Proprio in occasione dell’installazione, nei giorni scorsi il vice sindaco e assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari, l’assessora all’Ambiente, Elisa Spada e il presidente del Con.Ami, Fabio Bacchilega si sono recati alla scuola secondaria di primo grado “A. Costa”, dove sono stati accolti dalla dirigente scolastica dell’IC 6, Teresa Cuciniello e dalla prof.ssa Maria Di Ciaula.

“La sfida ambientale entra nuovamente nelle scuole imolesi. In questo caso attraverso il supporto importante di Con.Ami, che ringraziamo per la sensibilità dimostrata – sottolinea Fabrizio Castellari, vice sindaco ed assessore alla Scuola -. Gli erogatori d’acqua promuovono la rinuncia progressiva di tutta la comunità scolastica, dagli alunni ai docenti agli operatori, alla tradizionale bottiglietta in plastica. E’ un altro mattone che viene messo per costruire una nuova sensibilità ambientale, tema al quale le generazioni dei più giovani hanno dimostrato di essere molto sensibili e anche più attente rispetto alla generazioni più mature. Si tratta di favorire una cultura e una sensibilità che non possono più lasciare indifferenti e in questo cammino la scuola gioca un ruolo assolutamente fondamentale”.

Da parte sua l’assessora all’Ambiente, Elisa Spada, aggiunge: “questo è un progetto che promuove la cultura della sostenibilità in chiave di riduzione dei rifiuti, in particolare l’utilizzo delle bottigliette in plastica monouso. A questo progetto, a inizio 2022, si aggiungerà la distribuzione di borracce a tutte le scuole medie che chiude, idealmente, il cerchio”.

 

Pubblicato da

ultima modifica 28/10/2021 14:51 — pubblicato 26/10/2021 17:55