Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Notizie / L'impatto delle nuove misure previste dal DPCM 24 ottobre nell'ambito dei servizi culturali

L'impatto delle nuove misure previste dal DPCM 24 ottobre nell'ambito dei servizi culturali

L’assessore Gambi: “vogliamo continuare a offrire proposte culturali ai nostri cittadini”

Secondo quanto stabilito dal DPCM del 24 ottobre 2020 relativo alle nuove misure urgenti da adottare per la gestione dell’emergenza epidemiologica del virus COVID-19, il servizio di apertura al pubblico delle biblioteche, dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura è assicurato, a condizione che siano garantite le modalità di fruizione contingentata in modo da evitare assembramenti di persone e il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i visitatori, nel rispetto dei protocolli o linee guida adottati dalle Regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome.

Biblioteche, spazi gioco, musei aperti - chiusi i teatri

Sono aperti le Biblioteche, lo spazio giochi, i musei civici del comune
Sono chiusi al pubblico i teatri, con la sospensione di concerti e proiezioni presso lo Stignani e l’Osservanza.

In particolare, lo Spazio giochi (ludoteca) di Casa Piani osserverà il consueto orario invernale, seguendo le nuove regole: potranno essere accolti fino a un massimo di 10 adulti/bambini a partire dai 6 anni con mascherina, utilizzo del gel sanificante, misurazione della temperatura e rispetto del distanziamento previsto.

Le visite guidate e il programma di Giocamuseo nei tre Musei civici con le collezioni permanenti e le mostre temporanee rimangono regolarmente aperte e visitabili in sicurezza nei seguenti orari e modalità: possono accedere 10 persone ogni ora il sabato dalle 15 alle 19 ( alle ore 15, 16, 17, 18) e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 alle ore 10, 11, 12 e 15, 16, 17, 18), così come restano confermate inoltre le visite guidate alla Biblioteca comunale.

Prenotazioni on line per le visite ai musei

Dal 27 ottobre sono prenotabili digitalmente gli ingressi per le visite individuali ai Musei grazie all’applicazione gratuita “io Prenoto” resa possibile dall’impegno dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna e sviluppata da DM Cultura.
Gli utenti possono selezionare il luogo da visitare, il giorno e la fascia oraria e prenotare il proprio ingresso alla struttura.

Scuola di musica

Prosegue anche l’attività della Nuova Scuola di Educazione Musicale “Vassura Baroncini” sempre nel rispetto dei protocolli anti-covid.

Iniziative e appuntamenti

Le iniziative culturali e gli eventi subiranno, invece, variazioni in quanto saranno realizzate nella modalità a distanza oppure calendarizzate in altre date.

L’assessore Gambi: “vogliamo continuare a offrire proposte culturali ai nostri cittadini”

“Insieme agli altri assessori dei Comuni del Circondario già mi sono espresso sulla richiesta al governo di ritornare sulla decisione di sospendere l’attività di teatri e cinema , soprattutto in realtà cittadine sotto i 100.000 abitanti. In ogni caso, alle condizioni date, vogliamo dare un segno della volontà di continuare a offrire delle proposte culturali ai nostri cittadini. Per questa ragione, il Baccanale è confermato, sebbene modificando le modalità di fruizione degli eventi” sottolinea Giacomo Gambi, assessore alla Cultura.

Sempre a proposito di Baccanale, l’assessore alla Cultura specifica: “quanto alle offerte enogastronomiche, i cittadini potranno continuare a guastare a pranzo i menù del Baccanale presso i ristoranti aderenti all'iniziativa mentre, a cena, è possibile la consegna a domicilio o l'asporto. A tal proposito nel sito del Baccanale è possibile individuare i ristoranti che offrono i menu d'asporto e con consegna a domicilio. Ringrazio tutti i nostri ristoratori per l'organizzazione  dei propri esercizi messa a punto in pochi giorni. Con riferimento all'offerta di eventi culturali del Baccanale abbiamo cercato di confermare tutte le iniziative, sebbene mediante un collegamento telematico. Se a seguito del DPCM non è più possibile una fruizione in presenza, il Comune vuole comunque garantire ai propri cittadini un'offerta pubblica di qualità”.

Infine, per quanto riguarda gli istituti culturali, l’assessore alla Cultura Gambi conclude: “inoltre, i musei e le biblioteche sono tra gli spazi culturali ancora aperti e sicuri e pertanto le visite guidate e le aperture ivi previste verranno mantenute: le aperture programmate per pochi visitatori alla volta garantiscono la sicurezza e la possibilità di fruire dei nostri musei (Rocca, Palazzo Tozzoni, Musei S Domenico) con maggiore lentezza e attenzione. Tutti noi ci auguriamo che molti cittadini e gli eventuali visitatori delle città vicine vogliano accogliere questa opportunità di conoscenza e riscoperta del patrimonio culturale cittadino”.

Segui gli aggiornamenti

Per essere aggiornati riguardo tutti i dettagli ed avere le informazioni è possibile consultare i siti internet e le pagine social degli istituti culturali.

 

Pubblicato da

ultima modifica 27/10/2020 17:38 — pubblicato 27/10/2020 17:38