Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Notizie / Il sindaco Panieri: "Gratitudine per il lavoro svolto a servizio della crescita dei professionisti e della salute dei cittadini"

Il sindaco Panieri: "Gratitudine per il lavoro svolto a servizio della crescita dei professionisti e della salute dei cittadini"

Premiata in municipio l’associazione “Professione Medica & Insalute Aps”, nata dalla fusione delle associazioni “Professione Medica e Sanità” e “I.N.S.A.L.U.T.E”, che hanno deciso di dare vita ad un’unica associazione di promozione sociale

Nei giorni scorsi il sindaco Marco Panieri, insieme al direttore generale dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi, ha ricevuto in municipio l’associazione “Professione Medica & Insalute APS”. L’incontro è stato l’occasione per premiare il prezioso lavoro svolto da 30 anni a questa parte da Professione Medica e Sanità” e in seguito anche da parte dell’associazione “Insalute”.

Le associazioni "Professione medica e sanità" e "Insalute", dopo un periodo proficuo di attività e stretta collaborazione sul territorio Imolese e in tutta la provincia di Bologna e di Ravenna, hanno deciso di fondersi in un'unica associazione di promozione sociale: “Professione Medica & Insalute APS”.
Alla presidente della nuova associazione, dott.ssa Chiara Suzzi, il sindaco ha consegnato il gagliardetto con lo stemma della Città di Imola ed una pergamena, a firma congiunta con il direttore dell’Ausl Imola, Andrea Rossi, con la seguente motivazione: “A Professione Medica & Insalute APS per il contributo dato alla promozione dell’educazione alla salute e alla consapevolezza dell’importanza della prevenzione”.

La cerimonia è avvenuta alla presenza, fra gli altri, della dott.ssa Shirley Ehrlich Santi, fondatrice e per anni presidente di "Professione Medica e Sanità" e di Insalute, della dott.ssa Elisabetta Cenni, già presidente di "Professione Medica e Sanità" e della prof.ssa Lina Potente già docente di materie letterarie e consigliere di “Insalute”.

L'associazione "Professione Medica e Sanità" è attiva sul nostro territorio da 30 anni: la sua attività si è concentrata sulla formazione dei professionisti con l'obiettivo di favorirne l'integrazione e incoraggiando il lavoro di rete con un approccio multidisciplinare che ha coinvolto tutte le professioni sanitarie.

L'associazione "In Salute" opera sul nostro territorio da 17 anni sul versante dell'educazione sanitaria con l'obiettivo di raggiungere i cittadini in prossimità con programmi di informazione e formazione che si sono svolti nei centri sociali, nei circoli, nelle varie associazioni, nelle parrocchie e nelle case della salute.

L'attività si è svolta in stretta sinergia con le Istituzioni pubbliche e con le organizzazioni del Terzo settore presenti sul territorio.
La fusione per incorporazione di "Insalute" in "Professione medica e sanità" consentirà di costituire un unico polo sinergico e avvicinerà ulteriormente i cittadini alle istituzioni sanitarie nella consapevolezza che la ricerca scientifica interessa sia i professionisti che tutta la popolazione.

Il “grazie” del sindaco Marco Panieri - “Abbiamo incontrato e premiato, insieme al dott. Andrea Rossi, direttore dell’Ausl di Imola, i rappresentanti della nuova associazione, nata dall’incontro delle due precedenti, proprio per testimoniare l’importanza di questo traguardo raggiunto nella loro attività e sottolineare e ringraziare le associazioni “Professione Medica e Sanità” e “InSalute” per il servizio che hanno svolto nel nostro territorio in favore della crescita delle professioni sanitarie e della salute dei cittadini. L'integrazione fra i professionisti, il lavoro di rete, il passaggio da una medicina di attesa ad una medicina d'iniziativa rappresentano elementi fondamentali per una sanità capace di rispondere con efficacia ai bisogni emergenti di salute” ha commentato il sindaco Marco Panieri.

“Anche alla luce della pandemia deve farci riflettere l’importanza e la grande capacità che queste associazioni hanno avuto nell’essere al fianco dei colleghi e nel contempo di saper parlare di medicina e di salute anche chi non ha competenze in materia, anche grazie al contributo di competenze nel campo dell’insegnamento. A loro va il più sentito grazie, perché l’amore per la loro professione emerge con forza nell’impegno sociale che mettono al servizio di tutta la nostra comunità” ha concluso il sindaco Marco Panieri.

2 novembre 2021

Pubblicato da

ultima modifica 05/11/2021 09:56 — pubblicato 03/11/2021 16:35