Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Notizie / Approvati gli obiettivi strategici per i prossimi 5 anni di governo della città

Approvati gli obiettivi strategici per i prossimi 5 anni di governo della città

La Giunta comunale ha approvato il DUP (Documento Unico di Programmazione) 2021/2023

La giunta comunale ha approvato il DUP 2021/2023, che fa seguito alle Linee di mandato approvate nell’ottobre scorso dall’Amministrazione comunale.

Il DUP - Documento Unico di Programmazione è l’ossatura del progetto politico di governo della città, è la fotografia delle azioni che l’Amministrazione comunale vuole attivare nei prossimi 5 anni.
E’ la base strategica a cui fa seguito la parte operativa dell’azione di governo, che viene delineata attraverso le note di aggiornamento collegate al bilancio di previsione; la prima di queste note di aggiornamento, relativa al bilancio di previsione 2021/2023 verrà definita nelle prossime settimane.

L’Amministrazione comunale illustrerà il DUP in Commissione 1 “Bilancio”, prima di presentarlo all’esame del Consiglio comunale entro la fine del 2020.

“Questo Dup esprime un progetto forte e innovativo, al passo con i cambiamenti che investono ed investiranno la comunità imolese. E’ l’espressione di una giunta comunale coesa e unita, che vuole esprimere un cambio di passo rispetto al passato attraverso la messa a punto di un centinaio di obiettivi strategici da concretizzare nel corso dell’intero mandato elettorale, ovvero nei prossimi 5 anni” sottolinea il sindaco Marco Panieri, che aggiunge “esso si caratterizza per essere progetto di governo concreto, di stabilità e “trasversale”, nel senso che in ciascuna delle azioni di governo definite si incrociano i diversi settori presenti all’interno della guida amministrativa e della macchina comunale, a testimoniare che alla complessità delle tematiche da affrontare rispondiamo con la collegialità delle competenze e delle professionalità”.

Da parte sua, il vice sindaco ed assessore al Bilancio, Fabrizio Castellari, sintetizza così i punti forte di questo documento: “innanzitutto evidenzio l’equilibrio nell’azione di governo, che si deve avere in una fase di emergenza e complessa come l’attuale, che speriamo si possa concludere entro il 2021; poi la ripresa delle buone prassi che accompagnano per tradizione l’Amministrazione comunale e che hanno portato storicamente la città a buoni livelli di qualità della; una nuova stagione nelle relazioni istituzionali con gli enti sovra ordinati, in particolare Nuovo Circondario Imolese, Città Metropolitana e Regione, per cogliere le opportunità di crescita e sviluppo; la fiducia in una macchina comunale competente, che ha l’esperienza giusta per affrontare questa fase difficile e tradurre questo progetto di durata quinquennale”.

Obiettivi strategici

La struttura comunale ha tradotto in Obiettivi Strategici i contenuti delle linee programmatiche e delle azioni strategiche da attivare nell’arco dei prossimi 5 anni

Ambiente: progetti di sostenibilità anche riguardo agli edifici scolastici; interventi per migliorare la raccolta rifiuti; un grande piano di ammodernamento dell’illuminazione pubblica

Autodromo: aumentare la capacità dell'impianto di fungere da volano per l'economia del territorio e la sua valorizzazione turistica in un ambito non solo motoristico, mettendo in risalto la sua polifunzionalità; potenziamento del ruolo di Imola all’interno della Motor Valley

Centro storico e frazioni: progetti per la ulteriore qualificazione urbana e valorizzazione sia del centro storico che delle frazioni, con interventi sul fronte delle opere pubbliche e degli eventi e riportando in centro uffici comunali oggi decentrati

Cultura: redazione di un piano regolatore della cultura, che metta a sistema tutte le potenzialità degli istituiti culturali imolesi e del ricco tessuto associativo presente in città; apertura del nuovo museo archeologico e del nuovo ingresso della biblioteca comunale

Innovazione e servizi al cittadino: attivare l’Agenda Digitale Locale, per fissare le priorità dell’Ente in materia di società dell’informazione, per garantire i “nuovi diritti di cittadinanza digitale”; apertura al sabato mattino dell’anagrafe, al termine dell’emergenza Covid-19

Mobilità: rimodulare e aumentare la frequenza dei collegamenti nella tratta ferroviaria Imola-Bologna e i collegamenti ferroviari tra la città di Imola e le città della Romagna; migliorare i collegamenti esterni al territorio comunale e le connessioni interne attraverso l’incentivazione della mobilità alternativa e del trasporto pubblico

Scuola: riduzione delle tariffe nei nidi, a fronte dei contributi regionali; sensibilizzazione e naturalizzazione alla lingua inglese nelle scuole dell’infanzia; progetti per l’inclusione scolastica e la risposta ai bisogni speciali di apprendimento e per favorire il benessere e la prevenzione dei fenomeni di disagio e bullismo

Sicurezza: interventi per un controllo sempre maggiore del territorio, attraverso l’ampliamento dei supporti tecnologici (telecamere) e del personale del Corpo di Polizia Locale, in un raccordo sempre più strutturato con le forze dell’ordine, riattivando il Comitato Ordine Pubblico e Sicurezza a livello Circondariale

Sociale: investimenti sulle politiche abitative e costituzione di un tavolo per la disabilità; definire un piano al fine di promuovere progetti per il contrasto alle povertà, vecchie e nuove, a maggior ragione dopo l’emergenza Covid-19

Sport: percorso verso la progettazione di una cittadella dello sport e sviluppo di iniziative per una sempre maggiore inclusione anche in ambito sportivo; messa a punto di meccanismi per incentivare l’aggregazione tra società sportive

Territorio: coordinare e armonizzare gli strumenti di programmazione dell'ente (PUG; Piano della Luce, PEBA, Piano Acustico) al fine di favorire uno sviluppo della città equilibrato e sostenibile; rilanciare l'edilizia e le attività produttive con obiettivi di sostenibilità, nell’ottica di migliorare la qualità urbana

Turismo: definire una cabina di regia delle attività dei vari istituti culturali e degli eventi pubblici, mettendoli in sinergia con quelli privati per creare percorsi di carattere culturale, enogastronomico, economico, commerciale e turistico

Università: supporto per accompagnare la crescita dell’insediamento dei corsi di laurea a Imola, a cominciare da quelli previsti da settembre 2021

Viabilità: potenziare la viabilità veloce urbana di collegamento con le altre città e revisionare la viabilità urbana per incrementare i livelli di sicurezza.

Pubblicato da

ultima modifica 15/12/2020 11:14 — pubblicato 15/12/2020 11:05