Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Notizie / Alle biblioteche imolesi, 39mila euro per l'acquisto di libri

Alle biblioteche imolesi, 39mila euro per l'acquisto di libri

Il ministero della Cultura ha approvate tutte le richieste di contributi presentate

Ammontano a quasi 39.000 euro le risorse assegnate dal Ministero della cultura alle biblioteche imolesi per l’acquisto di libri. La conferma arriva dal decreto 550 del 1 settembre 2021 della Direzione generale biblioteche e diritto d'autore, afferente al Ministero della cultura, nel quale è stato pubblicato l’elenco delle biblioteche beneficiarie del riparto del “fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”, concernente il sostegno del libro e dell'intera filiera dell'editoria libraria.

“Per il corrente anno sono state approvate tutte le richieste di contributi per l'acquisto di libri presentate dal Servizio biblioteche e archivi del Comune di Imola” fa sapere l’assessore alla Cultura, Giacomo Gambi.

L’importo complessivo per le sei strutture bibliotecarie comunali (Biblioteca comunale Bim, Sezione ragazzi Casa Piani, Biblioteca di Sesto Imolese, Biblioteca di Sasso Morelli, Biblioteca di Ponticelli e Biblioteca ragazzi Pippi Calzelunghe) ammonta ad € 34.189,53. A questi si aggiungono € 4.602,44 per la biblioteca Book city dell’Istituto comprensivo n. 7 di Imola, che opera in collaborazione con le biblioteche comunali.

“Questi importanti sostegni ministeriali saranno utilizzati per incrementare le raccolte bibliografiche delle biblioteche tramite l’acquisto di libri di narrativa e saggistica, fornendosi direttamente, come prevede il decreto, da alcune librerie della città e della provincia, sostenendo in questo modo anche la locale filiera commerciale e distributiva” aggiunge l’assessore Gambi.

Le biblioteche imolesi avevano beneficiato anche lo scorso anno, sebbene in misura minore, del “fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”, e con questi erano stati acquistati 780 novità librarie, esattamente 485 volumi per ragazzi e 295 per adulti – fa sapere da parte sua Gabriele Rossi, responsabile Servizio biblioteche e archivi -. Si tratta ora di spendere bene e presto questo nuovo “tesoretto”, che arricchirà ulteriormente le collezioni librarie delle biblioteche e amplierà pertanto l’offerta di pubblicazioni a disposizione dei nostri lettori”.

 

 

Pubblicato da

ultima modifica 16/09/2021 09:06 — pubblicato 13/09/2021 20:45