Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Il Comune / Consiglio Comunale / Presidente / Note / Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie
Consiglio Comunale

Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Sarà celebrata nel Consiglio comunale di giovedì 18 (in videoconferenza ) Oltre a quelli istituzionali, sono previsti gli interventi dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle associazioni “Libera” e “Avviso Pubblico”

La Città di Imola dedicherà alla “Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, istituita nel nostro Paese il 21 marzo (con Legge n. 20 dell’8 marzo 2017), la prima parte della seduta del Consiglio comunale di giovedì 18 marzo, con inizio alle ore 15,30.

Come spiega Roberto Visani, presidente del Consiglio comunale, “questa Giornata della Memoria e dell’Impegno è nata nella società civile, tra i giovani che vogliono costruire il loro futuro nella dignità e nella legalità. Il Parlamento, opportunamente, ha poi deciso di dare a questo giorno la solennità di una ricorrenza civile”.

Sono previsti gli interventi del sindaco Marco Panieri, del presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani, del vice presidente Nicolas Vacchi, a cui farà seguito il video messaggio del fondatore dell’Associazione “Libera”, don Luigi Ciotti e gli interventi dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine, del presidio dell’associazione “Libera” del Circondario Imolese, del vice presidente dell’Associazione “Avviso pubblico”, Andrea Bosi, dei gruppi consiliari ed infine dell’assessore alla Legalità, Giacomo Gambi.

“In questi anni le mafie hanno modificato il loro modo di agire, rendendosi in alcuni casi più nascoste ma più invasive e pericolose per le nostre comunità e la nostra economia. La  consapevolezza di questo fenomeno  impegna le Istituzioni e la società civile a costruire insieme una cultura della legalità, una cultura  capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione” sottolinea Roberto Visani, presidente del Consiglio comunale.

                                                                                    

Pubblicato da

ultima modifica 24/03/2021 09:28 — pubblicato 15/03/2021 20:05