Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Territorio e ambiente / Liberiamo l'aria / Notizie / Fino al 30 aprile, vietato bruciare i residui vegetali dei lavori agricoli e forestali
Aree tematiche

testata-sezione-liberiamo-l.png

Fino al 30 aprile, vietato bruciare i residui vegetali dei lavori agricoli e forestali

Delibera regionale n. 33 del 13 gennaio 2021 - misure straordinarie per la qualità dell'aria

Divieti nella pianura 

Con la deliberazione della Giunta Regionale n. 33 del 13/01/2021, unitamente ad altre misure straordinarie per la qualità dell’aria, è stato stabilito il divieto di abbruciamento dei residui vegetali nel periodo 1° ottobre - 30 aprile nelle zone individuate dal PAIR2020, Piano Aria Integrato Regionale, come Pianura est (IT0893), Pianura ovest (IT0892) e agglomerato di Bologna (IT0890), ai sensi dell’art. 182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152.

Sono fatte salve le deroghe in caso di prescrizioni obbligatorie emesse dall’Autorità fitosanitaria.

Il divieto non si applica inoltre nei comuni dell'ambito "Appennino"; per questi comuni rimane comunque l'obbligo di comunicazione all'apposito numero verde regionale 800 841 051 qualora si intendano effettuare gli abbruciamenti in vicinanza delle aree forestali e dei terreni saldi.

Info su

https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/parchi-natura2000/notizie/notizie-2021/in-pianura-vietati-fino-al-30-aprile-gli-abbruciamenti-dei-residui-vegetali-dei-lavori-agricoli-e-forestali

Pubblicato da

ultima modifica 23/02/2021 13:56 — pubblicato 15/02/2021 14:55