Speciale informativo coronavirus

testata-coronavirus-bassa.png

Coronavirus - FASE 2 dal 18 MAGGIO

29/05/2020 Comunicazione

Riduzione della tariffa oraria per la sosta nelle strade a ridosso del centro storico

Nella fascia oraria 17.00-19.00 del periodo 3 giugno-31 ottobre 2020 la tariffa oraria viene ridotta a 1,10€

28/05/2020 Comunicazione

Aprono i centri estivi comunali: le iscrizioni entro il 4 giugno

le attività inizieranno il 15 giugno - necessario il patto di responsabilità reciproca

27/05/2020 Staff del Sindaco

2 giugno Festa della Repubblica

Martedì 2 giugno 2020 - Cerimonia sobria, in ottemperanza alle normative in vigore per il contrasto alla diffusione del Coronavirus

SPOSTAMENTI

Dal 18 maggio 2020 si può circolare liberamente all'interno della regione senza autocertificazione
(compresa la Repubblica di San Marino).

Fino al 2 giugno 2020 sono vietati gli spostamenti fuori regione o all'estero, sia con mezzi di trasporto pubblici che privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. In questi casi è richiesta l'autocertificazione.

È in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Previa comunicazione congiunta ai Prefetti competenti da parte dei Presidenti delle Regioni, dei Presidenti delle Province o dei Sindaci dei Comuni tra loro confinanti, è ammesso lo spostamento anche al di fuori della regione Emilia-Romagna, nei limiti della provincia o del comune confinante, da parte di residenti in province o comuni collocati a confine tra Emilia-Romagna e altre Regioni.

MASCHERINE

Obbligatorie al chiuso e se non è possibile il distanziamento

Su tutto il  territorio nazionale è obbligatorio usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza.

In Emilia-Romagna è obbligatorio l’uso della mascherina nei locali aperti al pubblico e anche nei luoghi all’aperto quando non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro.

Non sono soggetti all'obbligo i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina.

Quali usare

Possono essere utilizzate mascherine di comunità (monouso o lavabili), anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (distanziamento fisico, igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie.

Le maschere ffp2 e ffp3 dotate di valvola espiratoria sono protettive per chi li indossa ma, permettendo l’uscita libera e non filtrata dell’espirato, non proteggono le persone circostanti. Quindi, al fine di una protezione anche delle persone circostanti, vanno utilizzate le maschere ffp2 e ffp3 senza valvola; nel caso di utilizzo di quelle con valvola espiratoria è necessario indossare in aggiunta una mascherina chirurgica.

Risposte a domande frequenti

Informazioni e indicazioni

E' attivo il numero verde regionale, 800.033.033 attivo 7 giorni su 7, dalle 08.30 alle 18 per informazioni e sul comportamento da tenere in presenza di sintomi sospetti.

In presenza di sintomatologia

Non recarsi al Pronto soccorso nel caso in cui si ritenga di avere sintomi legati alla presenza del virus.

Rivolgersi al proprio medico di Medicina generale per avere maggiori informazioni, oppure chiamare il numero 1500 del Ministero oppure la propria Ausl di residenza.

In caso di urgenze è sempre attivo il 118.

situazione sanitaria a Imola

www.ausl.imola.bo.it

STRUMENTI

Misure igienico-sanitarie

  1. lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani
  2. evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. evitare abbracci e strette di mano
  4. mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro
  5. praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie)
  6. evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva
  7. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  8. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce
  9. non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  10. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  11. è fortemente raccomandato in tutti i contatti sociali, utilizzare protezioni delle vie respiratorie come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitarie

ultima modifica 17/05/2020 22:27 — pubblicato 10/03/2020 13:40