Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Partecipazione / Sante Zennaro / Conservare per conoscere
Aree tematiche

Conservare per conoscere

Le sculture e il parco

Nel parco del Sante Zennaro sono presenti nove sculture la cui connotazione simbolica si può rintracciare nella lettura degli atti del bando di gara per la loro realizzazione:

  1. la Carrozza (o il fiore)
  2. il Fungo
  3. il Sottomarino
  4. la Casetta
  5. le Oche
  6. lo Scivolo
  7. la Nave
  8. il Teatrino
  9. la Chiocciola

 

Prima di ogni altra considerazione ricordiamo che quella scritta dagli artisti chiamati al concorso per le sculture del parco del Sante Zennaro è stata una pagina importante della storia della città.

Le loro opere hanno contribuito a creare un luogo di vita possibile nel centro di servizi sanitari e sociali del Sante Zennaro ed è nostro dovere mantenerle in buono stato di conservazione senza dimenticare che sculture e mosaici sono inscritti nella più vasta orma di un progetto di riqualificazione e restituzione allo stesso tempo urbana ed umana che ci viene da un passato non troppo lontano ma che è nostro compito traghettare al futuro.

I soli quarant’anni dalla loro creazione non permettono di attivare meccanismi di tutela statale come l’importante interesse e il vincolo che determinerebbero una tutela diretta delle opere da parte del Ministero per i Beni culturali: a questo si potrà ovviare con la creazione di un data base pubblico con schede dedicate alle opere e agli artisti.

La messa in rete di queste informazioni, oltre a garantirne una più vasta conoscenza, permetterebbe di innescare un meccanismo virtuoso di “autotutela”. Già questo semplice passaggio, benchè non sia un vincolo di tutela formale, sarebbe un riconoscimento di valore.

Al termine di un percorso di metodo che vede rispettate tutte le tappe di un recupero materiale e conoscitivo si potrà immaginare di mettere in campo le attività divulgative che sono funzionali ad ogni realtà culturale: visite guidate, laboratori per bambini e adulti, conferenze, mostre, contest fotografici..

 

Maurizio Rambelli, con la supervisione dei Musei Civici, ha portato a termine il restauro di alcune delle opere, rivelandone la qualità del disegno, l’invenzione didattico-funzionale che ci fa immaginare al meglio il dialogo serrato che le sculture intrattengono con il verde e con gli edifici.

Sante Zennaro è un unicum che le sculture del parco contribuiscono a raccontare con efficacia ed emozione.

 

ultima modifica 14/06/2019 15:15 — pubblicato 03/06/2019 11:35