Associazione Musica Officinalis

Linguaggi musicali
Associazione Musica Officinalis
Associazione Musica Officinalis
Attività

Laboratori e Concerti - Lezione

  • Linguaggi musicali
Rivolto a
  • Scuole dell'Infanzia
  • Scuole Primarie
  • Scuole Secondarie di 1° grado

L'Associazione Musica Officinalis si occupa di ricerca, composizione, esecuzione, produzione e promozione della musica antica e dei popoli, di indagine etnomusicologica e di pedagogia e terapia della musica.

Il Progetto Scuola dell’Associazione Musica Officinalis è nato nel 2000 con l'intento di sperimentare non solo l’efficacia della musica dal vivo ma anche la funzione altamente pedagogica e terapeutica della musica, del ballo, del canto e del gioco.
Nel tempo il Progetto si è arricchito di esperienze anche in altri ambiti espressivi, come il teatro, la danza, l'arte plastico-visiva, in particolare attraverso la formazione all'interno della Scuola di MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi dell'UPMAT fondata dalla Prof.ssa Stefania Guerra Lisi.
Questa disciplina di comunicazione ed espressione si fonda sul principio della traducibilità dei linguaggi espressivi l'uno nell'altro per raggiungere l'unità psico-fisica della persona. Sulla base dell'interdisciplinarietà e della forte corporeità, si configura come una disciplina particolarmente adatta al lavoro con persone che hanno disagi psichici o fisici.

Il Progetto offre percorsi scolastici adatti ad ogni fascia d’età. I vari percorsi includono i seguenti tipi di attività, che possono essere scelti anche singolarmente a seconda delle esigenze:

MUSICA - Il corpo come strumento musicale primario e gli strumenti musicali come amplificazione, prolungamento e rispecchiamento del corpo. Il corpo come risonatore anche vocale, nonché emotivo e fisico di tutto ciò che il nostro sistema corporeo, la pelle, i piedi, gli organi, l'anima possono produrre e percepire. Attività: musica d’insieme con percussioni, esplorazione timbrica, esplorazione dinamica, esplorazione poliritmica, esplorazione interpretativa, improvvisazione, relazione ritmica con uno strumento melodico, ascolto di musiche dal vivo eseguite dagli esperti con canti e molteplici strumenti a percussione e a fiato (flauti etnici e cornamuse).

CONCERTI LEZIONE - offriamo all’Istituto scolastico la possibilità di ascoltare un ampio repertorio musicale che parte dalle radici della musica occidentale e abbraccia la musica di altri popoli, ed interagire con i musicisti. Gli aspetti della musica che sono proposti vanno da quello storico, grazie alla presenza di strumenti antichi o inconsueti (ghironde, bombarde, cornamuse, nychelarpe, liuti...), a quello emotivo. Sveliamo alcuni “segreti” che sono alla base della teoria e della pratica musicale, attraverso i quali i ragazzi diventano consapevoli dell’importanza della musica per la vita dell’essere umano e del ruolo che riveste nel sistema sociale in cui viviamo. Mettiamo inoltre in luce le connessioni con il mondo delle arti figurative, come ad esempio la pittura o la scultura, creando quindi una sorta di continuità e interrelazione tra passato, presente e futuro. Gli esperti che si occupano delle attività laboratoriali sono Igor Niego, Roberto Romagnoli, Catia Gianessi e Debora T. Stenta.

DANZA, MOVIMENTO E TEATRO - Il corpo come gesto e tocco inteso come con-tatto col mondo. Vengono proposti contesti d'ascolto per risvegliare la sensibilità del corpo ed esplorare il movimento in rapporto con lo spazio, il tempo, l'intensità e la forma attraverso le suggestioni derivanti da teatro-danza, mimo o altre discipline corporee. Attività: carica e scarica della forza vitale e bioenergetica, respirazione, massaggio, giochi di scioglimento, rudimenti di danza-contact e yoga, pratiche di consapevolezza posturale e del tono muscolare, composizione di coreografie e quadri viventi, in maniera individuale e di gruppo, danza delle proprie emozioni, narrazione col corpo, improvvisazione.

ARTI PLASTICO-VISIVE - Il corpo come luogo del tatto, senso primario dell'uomo in quanto permette la percezione e consente alla coscienza di esistere. Attività: manipolazione e pedipolazione di materiali, disegni e scarabocchi, collages, pittura del corpo, macchie di colore da cui partire per costruire storie, simbologia del colore, le voci e i colori come sfumature emotive, smontando, colorando, ritagliando, strappando, accartocciando, assemblando, plasmando, scolpendo, riproducendo, impastando, tastando, incidendo, stringendo, tracciando, delineando, e componendo opere personali o collettive.

SCRITTURA E NARRAZIONE - Il corpo come matrice di tracce e scritture, luogo dei sensi, dell'immaginazione, del cuore e di tutto il nostro sentire. Insomma, scrivere non è semplicemente un'attività logica, ma è ben altro!

I testi poetici e letterari affascinano i bambini per la musicalità, il ritmo, le assonanze, le immagini, i simboli e le emozioni che ne emergono.

Attività: lettura e animazione di filastrocche e altri testi, giochi poetici e di parole (acrostici, sinestesie, metafore...), fonosimbolismo e giochi con i suoni (onomatopee, allitterazioni...), parole inventate, elenchi, inventari e collezioni di parole. A seconda del livello di alfabetizzazione dei bambini, si sceglierà se fare attività di scrittura e quali proporre.

Riferimenti

Indirizzo Via Argine Montone, 35 - Faenza (RA)

Recapiti

Referente

Igor Niego - Roberto Romagnoli, tel 333 1340497 / 339 8638022 - email igorniego@libero.it

Telefono

0546 639141

ultima modifica 21/11/2018 17:35 — pubblicato 10/10/2018 17:15