Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Navigation

Tu sei qui: Home / Notizie / Mensa scolastica: i prodotti dei terreni confiscati alle mafie sulla tavola dei bambini

Mensa scolastica: i prodotti dei terreni confiscati alle mafie sulla tavola dei bambini

Contenuto d'archivio

In occasione del 21 marzo, Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, per tutta la settimana i prodotti saranno inseriti nei menù di nidi, scuole dell’infanzia e primarie

Il 21 marzo, primo giorno di primavera, si celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie e, per testimoniare la propria significativa presenza nel ricordo, ogni giorno di questa settimana nel menù delle mense scolastiche sarà inserito un prodotto di Libera Terra proveniente dai terreni confiscati alle mafie.
Tutto rigorosamente bio: penne e fusilli, sugo di pomodoro ed olio extravergine di oliva, sono alcuni dei prodotti che saranno disponibili sulle tavole dei bambini.

L’assessore alla Scuola, Claudia Resta:
“Vogliamo valorizzare la mensa scolastica come momento educativo e questa iniziativa non solo vuole sensibilizzare alunni, insegnanti e genitori al tema delle vittime delle mafie e dei terreni sottratti alle mafie ma anche vuole far riscoprire sapori tipici del territorio e valorizzare le qualità nutrizionali di prodotti provenienti da agricoltura biologica delle regioni del sud proprio su terreni sottratti alle mafie”

Un gesto concreto di sostegno: sono circa 3.200 i pasti che la mensa scolastica del Comune sforna ogni giorno per le scuole dell’infanzia comunali e statali, e primarie a tempo pieno e a tempo, al personale avente diritto al pasto, a cui si aggiungono quelli dei nidi d'infanzia comunali, dove nei quali i pasti vengono preparati direttamente all’interno di ogni singolo nido (311).

Libera Terra riunisce cooperative sociali che, guidate da Libera, gestiscono strutture produttive e centinaia di ettari di terreno sottratti alle mafie in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania. Un impegno necessario per restituire valore e bellezza alle terre libere dalle mafie


 

Pubblicato da

ultima modifica 18/03/2019 10:53 — pubblicato 18/03/2019 10:53