Salvaguardia dei contatori d'acqua dal gelo

Consigli utili da parte di Hera Spa

tetto ghiacciatoLa corretta custodia dei contatori dell'acqua spetta ai clienti Hera e alcuni semplici accorgimenti possono evitare disagi nella fruizione del servizio e soprattutto spese impreviste.

I contatori esterni, quelli situati in locali isolati o abitazioni utilizzate raramente sono i più soggetti a rotture da gelo.

Se la temperatura esterna dovesse rimanere per vari giorni sotto zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto esca un filo d'acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi.
I contatori situati all'esterno, nei bauletti o nelle nicchie e quelli che si trovano in locali non riscaldati, devono essere opportunamente coibentati, ovvero rivestiti di materiale isolante.
Si può usare polistirolo o poliuretano espanso, materiali facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile.
I rivestimenti devono permettere la lettura del contatore.
Evitare di rivestire le tubature avvolgendole con lana di vetro o stracci.

Se i contatori sono in fabbricati disabitati meglio chiudere il rubinetto che si trova sopra il misuratore e provvedere allo svuotamento dell'impianto.

Con temperature particolarmente basse e per lunghi periodi è possibile installare cavetti scaldanti, alimentati elettricamente e dotati di termostato per contenere i consumi di energia.

In caso di danni per incuria del cliente e per gelo viene addebitato al cliente il costo del contatore e della manodopera per la sostituzione.

Pronto Intervento Hera: numero verde 800.713.900 per segnalare rotture o danni al contatore

Sul sito di Hera Spa le avvertenze e i consigli utili

Pubblicato da

ultima modifica 04/12/2017 11:27 — pubblicato 04/12/2017 11:27