Senti chi Abbaia: il 26 agosto la prima edizione

Contenuto d'archivio

Il 26 agosto 2019 è la Giornata Mondiale del Cane e il comune di Imola aderisce promuovendo la prima edizione di Senti chi Abbaia, esposizione canina amatoriale. Centro sociale La Stalla, dalle ore 19

La manifestazione si svolgerà al Centro sociale “La Stalla”, a partire dalle ore 19, ed è organizzata in collaborazione con Centro Cinofilo Latinborder ASD di Mordano.

PROGRAMMA

In apertura il saluto di Andrea Longhi, assessore all’Ambiente.

Il regolamento

regolamento di partecipazione

Le categorie

La giuria sarà composta da cinque bambini che premieranno i primi tre classificati delle categorie: 

  • Miss e Mister “Senti chi Abbaia”
  • Guarda che Cartola, il cane più simpatico, buffo e divertente
  • Tali&Quali, il cane più somigliante al padrone
  • Il meglio del Vintage, spazio ai più anziani

Le esibizioni

Presentatore della serata sarà Paolino Vocalist | Fotografo: Foto Anna di Cristiano Matulli

Golosi omaggi ai partecipanti a 4zampe!

I progetti

Hanno accolto l'invito a partecipare i Lions Valsanterno che, nel corso dell’evento, presenteranno il progetto dedicato all’educazione e formazione dei cani guida per non vedenti.

Le partecipazioni

Parteciperanno alla serata le GAM Guardie Ambientali, Legambiente Imola-Medicina, Croce Rossa, Coop. Coala (canile Imola), Imola Dog, Pawdog.


Andrea Longhi, assessore all'Ambiente:

“I cani cittadini del Comune di Imola sono circa 16.000 (numeri relativi alle iscrizioni in anagrafe di affezione ndr), è proprio analizzando questo dato meramente numerico che è nata l’esigenza di dedicare loro una serata. L’idea di celebrare la Giornata Mondiale del Cane nasce proprio dalla volontà di creare un evento che mettesse in luce tutto quello che questi nostri “amici con la coda” ci donano senza riserve, diventano parte della nostra famiglia, spesso aiutano i nostri figli a compiere i primi passi, compagni nelle nostre passeggiate, capaci di un amore unico e incondizionato. Ci sono accanto in catastrofi e eventi naturali avversi supportando il lavoro delle nostre forze dell’ordine e di tutti quei volontari che operano nel campo dei soccorsi. Sono i primi ad arrivare in caso di scomparsa di persone, terremoti, inondazioni, terrorismo…mettono a rischio la loro vita con dedizione e amore per salvare le nostre, in uno scambio che non sarà mai pari.
In questa serata cercheremo di mettere in luce i benefici che questi animali portano nelle nostre vite, accoglierne uno nella propria famiglia è una responsabilità, è aprirsi alla conoscenza di un nuovo mondo e un nuovo codice di linguaggio.

Questa serata rappresenta per noi il punto di partenza di un percorso dedicato alla creazione di una sempre crescente cultura cinofila, che si traduce in proprietari più consapevoli e responsabili nelle attività di tutti i giorni, dalla passeggiata alla frequentazione di aree di sgambatura. E’ proprio riconoscendo al cane un grande valore nelle nostre vite che non possiamo far altro di sperare che i cani presenti oggi nel nostro canile comunale possano presto trovare una casa”.

ultima modifica 23/08/2019 15:06 — pubblicato 22/08/2019 06:55
archiviato sotto: