Formazione di un elenco di avvocati per il conferimento di incarichi legali - NUOVO AVVISO

Per singoli incarichi di difesa e rappresentanza dell’ente - Nuovo avviso pubblico - Scadenza domande: 20 novembre

Stemma di Imola

In seguito alla modifica al Regolamento per l'affidamento di incarichi di patrocinio legale, il comune di Imola ha pubblicato un nuovo avviso pubblico per la formazione di un elenco di avvocati, singoli o associati, suddiviso in sezioni, da utilizzare per il conferimento di singoli incarichi legali di difesa e rappresentanza dell’ente in cause davanti alle diverse giurisdizioni, in arbitrati o altri procedimenti alternativi di risoluzione delle controversie e di assistenza legale stragiudiziale.

La procedura, ispirata ai principi di imparzialità, trasparenza e pubblicità, è finalizzata all'individuazione di soggetti qualificati ai quali poter affidare specifici incarichi legali di rappresentanza e difesa dell’Ente: non pone in essere alcuna procedura concorsuale, né prevede alcuna graduatoria delle figure professionali o attribuzione di punteggi e non costituisce in alcun modo giudizio di idoneità professionale né graduatoria di merito.

L'elenco è redatto in ordine alfabetico e non vincola in alcun modo l'Amministrazione né attribuisce al candidato inserito in elenco alcun diritto/pretesa per il conferimento di eventuali incarichi.

I professionisti iscritti agli Ordini degli Avvocati che siano interessati all'inserimento in elenco possono presentare domanda di iscrizione ento il 20 novembre 2018.

Avviso pubblico, modulo di domanda e altri allegati sono disponibili all'Albo pretorio

Successivamente alla sua istituzione, l'elenco sarà soggetto a revisione, di norma semestrale, con le istanze pervenute entro il 30 giugno ed il 31 dicembre, senza necessità di ulteriori pubblicazioni di avviso pubblico.

I professionisti già iscritti non devono presentare nuova domanda salvo segnalare variazioni significative relative a competenze ed esperienze maturate successivamente.

Fatte salve le verifiche di legge ed eventuali richieste di integrazione documentale, i professionisti che avevano già presentato domanda a seguito del precedente avviso (in scadenza il 20 settembre 2018), non sono tenuti a ripresentare domanda: le domande già pervenute saranno valutate alla luce dei nuovi criteri.

ultima modifica 06/11/2018 11:31 — pubblicato 06/11/2018 10:25