Contrasto del gioco d'azzardo patologico: INCONTRO PUBBLICO

Contenuto d'archivio

Sabato 19 ottobre 2019, ore 9.30-13 - Sala BCC Città e Cultura

L’Assessorato alla legalità e alla sicurezza del comune di Imola, insieme al Nuovo Circondario Imolese, organizza per sabato 19 ottobre

Le regole del gioco - Il piano locale di contrasto del gioco d'azzardo patologico

INCONTRO PUBBLICO

Sabato 19 ottobre 2019, ore 9.30-13 - Sala BCC Citta e Cultura

Il Piano di Contrasto al gioco d’azzardo patologico è una programmazione circondariale finanziata dalla Regione Emilia Romagna; coinvolge in modo integrato i soggetti pubblici e privati che si mostrano attivi sull’argomento con tante azioni che sabato mattina verranno illustrati e condivisi con tutti coloro che sceglieranno di intervenire.

Interventi

Andrea Longhi, assessore alla legalità e sicurezza, comune di Imola
Enrico Malferrari, presidente CoNaGGA (Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d’Azzardo) e responsabile formazione GAP centro sociale Papa Giovanni XXIII S.C.S. Onlus
un rappresentante dell’Associazione giocatori anonimi Imola
Stefano Gardenghi, UOC Dipendenze patologiche Ausl di Imola
Peer educators, un’esperienza di formazione dell’Istituto d’istruzione superiore Paolini-Cassiano
Lorena Brintazzoli e Mary Raneri, Libera Associazione, nomi e numeri contro le mafie
Alessandro Zanoni, Caritas diocesana Imola
Federica Degli Esposti, responsabile servizio Sviluppo economico e progetti europei comune di Imola
Andrea Trombetta, sostituto commissario Polizia di stato
Beatrice Poli, sindaco delegato alla Legalità Nuovo circondario Imolese


Dalle parole di Andrea Longhi, assessore alla legalità e sicurezza, Comune di Imola:
"La ludopatia è una vera e propria malattia che colpisce migliaia di italiani, basti pensare che nel 2017 secondo la regione Emilia-Romagna erano 1.521 i cittadini con problemi di dipendenza da gioco d’azzardo presi a carico dalle aziende sanitarie regionali. Numeri purtroppo triplicati rispetto ai pazienti curati nel 2010 che dimostrano l’emergenza crescente della ludopatia nella nostra società.
Convegni come quello di sabato 19 ottobre vogliono sottolineare come il problema vada combattuto a viso aperto, non esistono distinguo o attenuanti".

Dalle parole di Beatrice Poli, sindaca delegata alla legalità, Nuovo Circondario imolese:
“Questo evento vuole essere un primo momento di confronto con l’intera comunità perché crediamo che sia necessario creare conoscenze sul tema per offrire a tutti coloro che quotidianamente entrano in relazione con i cittadini che esprimono delle necessità dove e a chi rivolgersi per affrontare il problema e allo stesso tempo continuare a promuovere una rete di lavoro."

ultima modifica 15/10/2019 10:08 — pubblicato 15/10/2019 09:45