14 aprile - giorno della Liberazione di Imola

Contenuto d'archivio

Gli appuntamenti dedicati alla giornata di commemorazione della Liberazione di Imola

Dal sito http://www.storiaememoriadibologna.it/imola-bo-82-luogoSabato 14 aprile ricorre il 73° anniversario della Liberazione di Imola

Gli eventi in programma

ore 10.30 | Zona Ponte Vecchio (via Pisacane)
Cerimonia al Monumento II Corpo d’Armata polacco e deposizione di una corona.
A seguire deposizione di fiori al Monumento dell’Orso Wojtek - Giardino Generale Anders (area verde via Coraglia).

ore 11.00 | Autodromo (via F.lli Rosselli)
Deposizione di una corona alla lapide a ricordo dei caduti e del contributo alla liberazione del territorio imolese della Brigata ebraica.

ore 11.30 | Quartiere Pedagna (incrocio vie Puccini-Baruzzi)
Deposizione di una corona alla lapide a ricordo dei caduti e del contributo alla liberazione del territorio imolese del Gruppo combattimento Friuli.

ore 16.30 | Piazza Matteotti
Perché suona la campana? Voci, suoni e cronache della Liberazione a Imola. Animazione sonora delle tre piazze cittadine ideata dal Cidra e realizzata dall’Associazione culturale Tilt.

ore 17.00 | Cidra (via F.lli Bandiera, 23)
Lettura e testimonianze di brani razziali da parte dell’Associazione culturale Bardur. Proiezione e commento di due filmati con i discorsi di Mussolini di annuncio delle leggi razziali e con l’inaugurazione dell’ospedale di Montecatone.

A seguire, alle ore 17.45, consegna degli attestati ad honorem ai familiari dei caduti partigiani.


 

Dall'archivio Storico di Imola

[...] Il Comitato di liberazione nazionale di Imola si costituisce il giorno della liberazione della città, il 14 aprile 1945: i componenti sono designati dai partiti e il presidente è Ezio Serantoni. Il Cln si impegna nella ridefinizione del tessuto amministrativo e istituzionale della città. Il Cln individua i membri della nuova Giunta comunale che si insedia il 18 aprile e nomina sindaco Giulio Miceti. Successivamente il Cln nomina i componenti del Consiglio comunale che si riunisce per la prima volta il 3 novembre dello stesso anno. Nel frattempo il Cln individua la composizione degli organismi amministrativi dei principali enti pubblici di Imola. Dal Cln centrale di Imola dipendono quelli periferici, anche detti di villaggio: Fontanelice, Giardino, Mordano, Piratello, Ponticelli, San Prospero, Sasso Morelli, Sesto Imolese, Spazzate Sassatelli e Zello. Nell’ultima riunione del Cln del 9 settembre 1946 si stabilisce la “chiusura totale” al 30 ottobre successivo.

Nella foto: 15 aprile 1945 popolazione in festa per la liberazione - fonte: Cidra - Imola

Pubblicato da

ultima modifica 11/04/2018 09:20 — pubblicato 11/04/2018 02:00