Il Comune
Governo e amministrazione, gli uffici e le pubblicazioni

Adriana COGODE

Cogode

ADRIANA COGODE

commissario straordinario

Al commissario sono conferiti i poteri
del Sindaco
della Giunta
del Consiglio comunale

Al commissario sono conferiti i poteri spettanti al Sindaco, alla Giunta e al Consiglio comunale.

Decreto del Prefetto di Bologna - prot.G13.3/209/2018 del 25 gennaio 2018 (prot. Comune di Imola 3010/2018)

Il 1° gennaio 1986 è entrata nella carriera prefettizia del Ministero dell’Interno, ed assegnata alla Prefettura di Sondrio con la qualifica di Vice Consigliere di Prefettura, dove ha ricoperto l’incarico di Vice Capo di Gabinetto, occupandosi in particolare di protezione civile, tossicodipendenza, ordine e sicurezza pubblica.

Nel 1990 è stata trasferita presso la Prefettura di Messina ed assegnata all’Ufficio di Gabinetto, dove ha svolto diversi incarichi pur occupandosi continuativamente della protezione civile.

Con  decorrenza 1 gennaio 2002 è stata promossa alla qualifica di Viceprefetto e dal 26 luglio 2010 nominata Viceprefetto Vicario della Prefettura di Reggio Emilia e dal 22 giugno 2016 nominata Viceprefetto Vicario della Prefettura di Bologna, dove attualmente è in servizio.

Nel corso della carriera, ha assunto la dirigenza delle varie aree prefettizie, maturando esperienza nei diversi settori di attività di competenza del Prefetto, con particolare riguardo alle funzioni di governo in provincia, correlate alla sicurezza, al raccordo con gli Enti locali, alla protezione civile ed al coordinamento istituzionale. In tali ambiti ha collaborato con i Prefetti anche nello svolgimento di incarichi commissariali per la gestione di talune gravi emergenze. Tra queste, la realizzazione delle elisuperfici di emergenza e per il soccorso  nelle Isole Eolie nel ‘98,    l’Emergenza Rifiuti che ha interessato la Regione Siciliana dal 2000 al  2006 durante la quale ha coordinato il  Comitato Tecnico per la autorizzazione delle discariche e le varie attività procedurali amministrative concernenti la redazione e l’approvazione dei progetti, le conferenze di servizio, gli interventi di raccordo delle varie componenti istituzionali per le attività tecnico – operative.  Inoltre, nell’ambito delle attività previste  dall’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 5 Dicembre 2007 recante “Interventi urgenti di protezione civile diretti a fronteggiare l’emergenza ambientale determinatasi nel settore del traffico e della mobilità nella Città di Messina”, ha curato, su incarico del Prefetto – Commissario delegato,  il coordinamento degli interventi relativi alla realizzazione di due svincoli autostradali in Messina  (Giostra ed Annunziata) ed al potenziamento dell’efficacia operativa del Corpo di Polizia Municipale anche con l’assunzione di agenti a tempo determinato.

Sempre in ambito di gestioni emergenziali, nel 2008,  in qualità di Dirigente incaricato, ha coordinato il Comitato tecnico - operativo  istituito in Prefettura per la realizzazione degli interventi di sistemazione del porto in loc. Ginostra dell’Isola di Stromboli. 

Nell’ambito delle funzioni attribuite ai Prefetti nel campo degli Enti locali, ha gestito quale Commissario straordinario i comuni di Castelnovo di Sotto (RE) nel 2013 e di Correggio (RE) nel 2014.

Particolarmente impegnata nel campo dell’antimafia e della prevenzione delle infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti e nella gestione degli Enti Locali. A tale ultimo proposito è stata nominata componente nel 2007  della Commissione Straordinaria per la gestione del Comune di Castellammare del Golfo (TP), destinatario di provvedimento di scioglimento per infiltrazioni di tipo mafioso ai sensi dell’art. 143 del Decreto Legislativo 267/2000.

Nel  2015   nominata componente della Commissione di indagine per l’accertamento di eventuali fenomeni di infiltrazione mafiosa nell’apparato politico ed amministrativo del Comune di Brescello (RE), il cui Consiglio comunale, a seguito di detti accertamenti, con Decreto del Presidente della Repubblica, è stato sciolto.

 

Altri incarichi durante la carriera prefettizia:

-          Presidente della Commissione provinciale di vigilanza pubblici spettacoli;

-          Dirigente Coordinatore del “Gruppo Interforze per la prevenzione e la repressione di tentativi di infiltrazione mafiosa nella realizzazione delle infrastrutture e degli insediamenti industriali di preminente interesse nazionale”

-          Coordinatore del Minipool antiracket ed antiusura 

-          Coordinatore  del Nucleo di Valutazione e Verifica per l’entità dei danni subiti dai richiedenti i benefici in favore delle vittime delle richieste estorsive, previsto dall’art. 11 del D.P.R. n. 445/1999. 

-          Coordinatore del Gruppo di lavoro per il monitoraggio dei beni confiscati a soggetti appartenenti alla criminalità mafiosa.

-          Relatore in diversi seminari formativi, convegni sui temi della Legalità, dell’Ordinamento degli Enti Locali, della Protezione civile e su altri ambiti di attività di competenza del Ministero dell’Interno.

-          Commissario ad acta in diversi giudizi di ottemperanza su sentenze del TAR Sicilia o del Consiglio di Giustizia Amministrativa.

-          Presidente dell’Osservatorio provinciale sul monitoraggio della incidentalità stradale;

-     Presidente di Commissioni e Sottocommissioni  Elettorali.

-    Coordinatore dell’ “Ufficio Ricostruzione  post eventi sismici  del 20 e 29 maggio 2012”che    hanno colpito il territorio dell’Emilia Romagna;

-    Coordinatore e responsabile del Centro di accoglienza profughi Kosovo, attivato in Messina  durante l’emergenza profughi  kosovari.

-          Presidente della Commissione provinciale esplosivi.

-          Responsabile provinciale del “Progetto interregionale per la rilevazione della vulnerabilità sismica degli Uffici Pubblici Strategici” promosso dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, Referente provinciale della Commissione per la pianificazione nazionale emergenza sismica orientale ed area dello Stretto nonché componente del Gruppo tecnico all’interno della stessa Commissione;

-          Responsabile provinciale del “Progetto interregionale per la mitigazione del rischio sismico negli edifici a carattere monumentale” promosso dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile, Funzionario referente del “Sistema Poseidon”  attuato con l’Istituto di vulcanologia di Catania e relativo al  monitoraggio sismico e vulcanico della Sicilia Nord Orientale, Componente del “Gruppo ristretto di lavoro istituito per la pianificazione nazionale Isole Eolie”;

-          Presidente del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione presso la prefettura;

-          Presidente di numerose riunioni della Conferenza provinciale permanente e del tavolo di conciliazione su vertenze sindacali;

-          Coordinatore in diverse emergenze delle sale operative delle Prefetture di Sondrio, Messina e Reggio Emilia. Tra queste, l’alluvione in Valtellina nel 1987, le alluvioni verificatesi a Messina e tra le più gravi, quelle del  1996 e del  1998, emergenze sismiche, millennium bug,  deragliamento treno Ferrovie dello Stato in Comune di Rometta – luglio 2002,  emergenza emissioni gassose isola di Panarea- novembre 2002 e fenomeni esplosivi del vulcano  Stromboli - dicembre 2002, emergenze varie per incendi boschivi e per il rinvenimento di ordigni bellici, incidente sullo Stretto di Messina tra Motonave e mezzo veloce “Segesta” (2007), alluvione del Po del 2015.

-          Coordinatore emergenza profughi e gestione centri di accoglienza.

Avendo coltivato una intensa attività nel settore della sicurezza, nelle sue varie declinazioni, si è dedicata anche alla formazione ed alla didattica, ricoprendo dall’anno accademico 2002/2003 al 2006 l’incarico di docente a contratto  nell’insegnamento della materia  “Legislazione ed aspetti normativi e gestione delle emergenze” presso l’Università degli Studi di Messina, Facoltà di Scienze MM.FF.NN., nel corso di Laurea in “Analisi e gestione dei rischi naturali ed Antropici”.

E’ stata anche docente nel 2004 nel Master “Risk manager: Master in attività di prevenzione dei rischi e di protezione civile”, organizzato dall’Università degli Studi di Messina in “La legislazione ed aspetti normativi nelle attività di protezione civile”.

Inoltre, coautore degli atti e relatore al Convegno organizzato dall’Università degli Studi di Messina il 29 giugno 2000 su “Gestione delle attività a rischio: problemi applicativi ed opportunità per uno sviluppo sostenibile”.

Coautore con la Facoltà di Scienze dell’Università degli Studi di Messina nel lavoro “Analisi del rischio nei trasporti di sostanze pericolose nell’area dello Stretto di Messina”,  presentato ed accettato in convegni nazionali.

 

E’ in possesso del Titolo di “Disaster Manager” conseguito con la votazione di “eccellente”, a seguito di apposito corso organizzato dal Dipartimento della Protezione Civile  e Formez.

A seguito degli eventi sismici nel territorio dell’Emilia Romagna (2012) ha curato il coordinamento delle attività di verifica ed accertamento antimafia del Gruppo interforze (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Direzione Investigativa Antimafia, integrato dai componenti del Gruppo interforze della  Direzione Centrale Polizia Criminale) e dell’ufficio antimafia  nell’ambito degli interventi di ricostruzione e degli appalti pubblici o privati finanziati con  fondi statali, attivando le procedure correlate alla istituzione delle cc.dd white list.

Sempre nell’ambito della prevenzione antimafia, cura inoltre il coordinamento del relativo ufficio prefettizio nonché il Gruppo interforze istituito a supporto del Prefetto nell’attività istruttoria volta al rilascio delle informazioni e delle comunicazioni antimafia.

E’ stata più volte chiamata ad intervenire a seminari, convegni, corsi di formazione sul tema della legalità e dell’antimafia. Da ultimo ha ricevuto un incarico di docenza presso l’Università degli studi di Bologna sulla materia inerente le informazioni antimafia, nel Master di II livello su “Gestione e riutilizzo dei beni confiscati alle mafie. Pio La Torre”

 

RICONOSCIMENTI

-          Su proposta dell’Autorità consolare degli Stati Uniti d’America in Napoli ed a seguito di un seminario informativo svoltosi alla presenza della stessa Autorità consolare e del suo addetto scientifico, tenutosi  presso la Prefettura di Messina sui sistemi operativi ed organizzativi della protezione civile, curato dalla sottoscritta su incarico del Prefetto, ha usufruito di un “Viaggio di scambio culturale” negli Stati Uniti d’America e segnatamente in Oregon, Texas, California, Città di Washington CD e New York, organizzato e finanziato dall’Ambasciata degli Stati Uniti d’America nell’ambito del programma internazionale di scambi culturali amministrato dal Dipartimento di Stato USA, finalizzato alla conoscenza ed al confronto  professionale in tema di sicurezza, ambiente e territorio (3 settimane dal 28 Agosto al 15 Settembre 2002).

-          Attestato di pubblica benemerenza in data 7 Febbraio2008 ai sensi del D.P.C.M. 19 Dicembre 2008, rilasciato dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile “a testimonianza dell’opera e dell’impegno prestati nello svolgimento di attività connesse ad eventi di Protezione Civile”.

-          Conferimento dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” con Decreto del Presidente della Repubblica in data 2 giugno 2011.

-          In data 5 giugno 2015 l’Università degli Studi di Messina (Comitato Unico di Garanzia), in occasione della I edizione del premio “Laureate dell’Università di Messina. Esperienze e Successi”  le ha conferito l’ATTESTATO AL MERITO nell’ambito della Sezione “Pubblica Amministrazione” per aver decifrato con competenza, ma anche con rara sensibilità, i compiti a lei assegnati, nel corso della carriera prefettizia, in occasione di “emergenze” istituzionali o naturali, che l’hanno vista agire, mai come prima, accanto agli amministratori e alle popolazioni locali.

ultima modifica 26/01/2018 10:27 — pubblicato 03/06/2015 17:35
SEDE

Palazzo Comunale (1° piano )
via Mazzini, 4

SEGRETERIA

Valentina Laffi
Gigliola Raspanti

telefono
0542.602 219
0542.22 342

fax
0542.602 121

e-mail