Area Stampa

Dall'Europa a Imola per studiare come attrarre nei propri territori investimenti e imprese

La scorsa settimana la nostra città ha ospitato un seminario per funzionari pubblici, previsto dal progetto “Brand-Eu: Acquisire competenze di place branding, attraverso azioni di formazione professionale per aumentare l’attrattività delle Città Europee”

La scorsa settimana Imola ha ospitato il secondo seminario internazionale di formazione per funzionari pubblici del progetto “Brand-Eu: Acquisire competenze di place branding, attraverso azioni di formazione professionale per aumentare l’attrattività delle Città Europee”.

Nella sala Auditorium della Scuola di Musica Vassura Baroncini, 16 funzionari provenienti dai Comuni di Imola, Forlì, Trollhattan (Svezia), Orust (Svezia), Ciudal Real (Spagna), Rethymno (Grecia), Dubrovnik (Croazia) e dalla rete Sern (Sweden and Emilia Romagna Network) si sono confrontati su come sviluppare strategie di Business Attraction, per attrarre nei propri territori investimenti e imprese.  Il formatore Per Ekman, che già aveva svolto la prima parte del percorso formativo a Trollhattan in Svezia, nella primavera di quest’anno, ha fornito ai partecipanti spunti teorici nonché pratici e suggerimenti di riflessione per sviluppare strategie di successo per rendere le città più attraenti per le imprese.

L’obiettivo del progetto, finanziato dal programma europeo Erasmus+ , di cui il Comune di Imola è capofila, è infatti quello di investire sui propri funzionari attraverso azioni di formazione  affinché possano farsi portavoce di nuove strategie e politiche pubbliche per aumentare l’attrattività del territorio, verso gli amministratori locali ma anche gli stakeholders, i portatori di interesse presenti sul territorio (aziende, associazioni di categoria, terzo settore, associazionismo).

Il valore aggiunto del progetto consiste proprio nello scambio di esperienze e di buone prassi fra le città partner del progetto: si tratta di apprendere dalle esperienze di altre realtà europee, per sviluppare competenze di “place branding”  e incrementare la collaborazione fra le Municipalità e gli attori locali  allo scopo di sviluppare strategie comuni e creare condizioni più favorevoli di sviluppo locale.

In quest’ottica, per completare i due giorni di formazione dei funzionari europei, il Comune di Imola, in collaborazione con IF Imola Faenza Tourism Company, ha coinvolto i funzionari europei in alcune visite di studio a realtà di eccellenza che hanno investito nel territorio imolese: Cefla e C-Led, Istituto Agrario Scarabelli e Terre Cevico, Tenuta La Masselina.

Il terzo e ultimo incontro transnazionale di formazione si terrà in Spagna, a Ciudad Real, a primavera 2020 e il tema che verrà affrontato nello specifico sarà come rendere le città più attraenti da un punto di vista turistico.

ultima modifica 04/12/2019 17:38 — pubblicato 04/12/2019 17:38
archiviato sotto: