Aree tematiche

ambiente.png

Campagna di prevenzione

Cosa fa l'amministrazione comunale, cosa deve fare il cittadino e altri consigli

L'Ordinanza del Sindaco detta le regole per i cittadini e prevede sanzioni per chi non applica le norme per la prevenzione.

Cosa fa l'amministrazione comunale

Il Comune provvede alla disinfestazione periodica delle aree pubbliche, comprese le strade, le scuole, le zone verdi; tratta tutti i pozzetti delle strade ed edifici pubblici della città e della zona urbana delle fazioni.
Il calendario dei trattamenti è formulato in base ai dati raccolti mediante la schiusa delle uova invernali (diapausanti) raccolte nelle ovitrappole, che indicano quale è l'inizio dell’infestazione ogni anno.

Cosa deve fare il cittadino

Ogni cittadino deve:

  • eliminare i depositi di acqua stagnante
  • utilizzare settimanalmente il larvicida nei pozzetti e nei ristagni
  • ricoprire con zanzariere tombini e contenitori di accumulo acqua
  • proteggersi, evitando le punture della zanzara.

Alcuni consigli

Evitate le punture della zanzara

Durante i mesi caldi, la zanzara tigre punge anche in pieno giorno, soprattutto nelle ore fresche e all’ombra; quindi :

  • utilizzare prodotti repellenti sulla pelle e sui vestiti (con cautela nei bambini e nelle donne incinte)
  • utilizzare diffusori di insetticida (piretroidi) negli ambienti chiusi
  • all'aperto, in zone ricche di vegetazione, indossare pantaloni lunghi, maglie a manica lunga, preferibilmente di colore chiaro.

abbeveratoi di animali

  • lavarli con cura e cambiare l’acqua giornalmente

cisterne e raccoglitori di acqua piovana

  • coprirli con coperchi ermetici, teli o zanzariere ben tese.

fontane e vasche ornamentali

  • tenerle pulite, nelle vasche ornamentali introdurre pesci rossi o gambusie ( predatori delle larve di zanzara tigre)

grondaie

  • liberarle da foglie o da altro materiale che possa bloccare il deflusso delle acque.

orti e giardini

  • coprire con teli di plastica i recipienti per la raccolta dell’acqua per innaffiare (secchi, annaffiatoi, bidoni e catinelle).

tombini, pozzetti e zone di scolo o ristagno

  • pulire un paio di volte all’anno trattando settimanalmente con il prodotto antilarvale. Applicare una zanzariera a maglia fine sopra il tombino, per impedire alle zanzare di deporre le uova.

vasi e sottovasi

  • eliminarli quando possibile, altrimenti svuotarli (non nei tombini) almeno una volta alla settimana.

piscine gonfiabili

  • non lasciarle piene d'acqua per più giorni (vale anche per i giocattoli).

pneumatici

  • non stoccarli all’aperto, se ciò non fosse possibile ricoprirli con teloni; in ogni modo, evitare ristagni d'acqua per lunghi periodi.

cimiteri

  • introdurre il liquido larvicida nei vasi di fiori freschi, eventualmente sostituirli con fiori secchi o di plastica.
ultima modifica 20/04/2016 15:57 — pubblicato 29/10/2015 12:40