Aree tematiche

testata sezione rifiuti

La nuova raccolta differenziata

Il progetto, le fasi

Con l'obbiettivo di portare al 79% la raccolta differenziata entro il 2020, il Comune di Imola, in collaborazione con Hera, introdurrà gradualmente il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti urbani che consiste nella realizzazione di Isole Ecologiche di Base (IEB), cioè postazioni in cui si troveranno tutti i contenitori per la raccolta differenziata (organico, potature, plastica/lattine, vetro, carta/cartone, indifferenziato).

Con la riorganizzazione del servizio si ridurrà il numero dei cassonetti dell’indifferenziato a favore dei contenitori dedicati alla raccolta differenziata.

Cosa c'è di nuovo

  • card elettronica personaleL’introduzione della raccolta dell’organico;
  • l'introduzione del cassonetto stradale per la carta e il cartone in sostituzione del porta-a-porta;
  • la raccolta del vetro separata da quella di plastica e lattine, con contenitori distinti;
  • tranne che per la campana di vetro, l'apertura dei contenitori avverrà mediante tessera;
    la tessera sarà distribuita a tutte le famiglie ed attività (anche se inizialmente l’apertura sarà libera per abituarsi alle nuove modalità);
  • il cassonetto dei rifiuti indifferenziati sarà dotato di calotta, in cui si potrà conferire una quantità di rifiuti pari a 22 litri al massimo;
  • aumento degli sconti a partire da settembre 2016:
    • aumenta del 10% lo sconto per il conferimento alla stazione ecologica di carta/cartone, plastica, lattine, vetro, oli vegetali e minerali, batterie auto/moto,
    • aumenta lo sconto per l’utilizzo della compostiera data in uso gratuito da Hera a chi ne fa richiesta ed è in possesso di un’area verde di proprietà.

Le fasi

Imola: le fasi di avvio del nuova raccolta rifiutiIl nuovo sistema verrà introdotto gradualmente nelle aree della città, nell'ordine:

  1. Cappuccini, Pedagna, Pedagna est - da luglio 2016,
  2. Zolino, Marconi e Piazza Romagna - da ottobre 2016
  3. Campanella, Colombarina (viale Dante-Plesso Ruggi e limitrofi), Montecatone, Linaro, Ponticelli e Fabbrica - da marzo 2017
  4. Sasso Morelli, Sesto Imolese, Zello, San Prospero, Spazzate Sassatelli, Casola Canina, Tre Monti, Osteriola, Ortodonico, Piratello - da giugno 2017

Restano escluse, per il momento, il centro storico e la zona industriale.

 

 

A che punto siamo

Fase I - Cappuccini, Pedagna, Pedagna est

Il posizionamento dei nuovi contenitori per il conferimento delle principali tipologie di rifiuti (Isole Ecologiche di Base) è stato effettuato a partire da inizio luglio 2016.

I contenitori dotati del sistema di riconoscimento, inizialmente lasciati aperti per favorire il passaggio graduale al nuovo servizio, dal 19 settembre 2016 si utilizzano solo con la tessera Hera per i servizi ambientali.

Fase II - Zolino, Marconi, Piazza Romagna

I nuovi contenitori per il conferimento delle tipologie di rifiuti (Isole Ecologiche di Base) vengono utilizzati dalla seconda metà del mese di ottobre 2016.

I contenitori dotati del sistema di riconoscimento, inizialmente lasciati aperti per favorire il passaggio graduale al nuovo servizio, dal 9 gennaio 2017 si utilizzano solo con la tessera Hera per i servizi ambientali.

Fase III - Campanella, Colombarina (viale Dante-Plesso Ruggi e limitrofi), Montecatone, Linaro, Ponticelli e Fabbrica

I nuovi contenitori per il conferimento delle tipologie di rifiuti (Isole Ecologiche di Base) vengono utilizzati dalla seconda metà del mese di marzo 2017.

I contenitori dotati del sistema di riconoscimento, inizialmente lasciati aperti per favorire il passaggio graduale al nuovo servizio, dal 15 maggio 2017 si utilizzano solo con la tessera Hera per i servizi ambientali.

Fase IV - Sasso Morelli, Sesto Imolese, Zello, San Prospero, Spazzate Sassatelli, Casola Canina, Tre Monti, Osteriola, Ortodonico, Piratello

I nuovi contenitori per il conferimento delle tipologie di rifiuti (Isole Ecologiche di Base) verranno utilizzati a partire dal mese di luglio 2017.

I contenitori per l'indifferenziato, plastica/lattine, carta/cartone, organico e potature, dotati di un sistema di riconoscimento, rimarranno aperti fino al 17 settembre 2017 per favorire un passaggio graduale al nuovo servizio; dal 18 settembre 2017 si potranno utilizzare solo con la tessera Hera per i servizi ambientali.