Relazioni e progetti europei

Testata relazioni e progetti europei

Serve una comunità per fare una biblioteca e una biblioteca per fare l’Europa

Il progetto ammesso al finaziamento europeo

operatore-bim.png"Progetto TALE - It Takes a community to make a Library and a library to make Europe" (Progetto TALE - Serve una comunità per fare una biblioteca e una biblioteca per fare l’Europa) è il titolo del progetto presentato dalla rete SERN (il Comune di Imola è membro) che è stato approvato ed ammesso al finanziamento europeo.

Il progetto verrà svolto in partneriato con altre città italiane (San Polo D’Enza, Cavriago, Cervia, Scandiano, Collecchio, Forlì, Egna, Ravenna) e la città svedese di Vanersborg, in una dimensione internazionale che ha come obiettivo generale il miglioramento delle competenze del personale delle biblioteche per sviluppare servizi innovativi volti all’inclusione e alla partecipazione di gruppi specifici di cittadini.
Sono previste:

  • attività di formazione per il personale del servizio bibliotecario presso biblioteche pubbliche di altri paesi Europei, nello specifico Inghilterra e Germania;
  • esperienze di "Job Shadowing" in biblioteche svedesi, cioè brevi soggiorni presso la biblioteca partner della Svezia, in modo da ricevere formazione seguendo i professionisti nel loro lavoro quotidiano, scambiarsi buone pratiche, sviluppare conoscenze e capacità e/o costruire un partenariato a lungo termine attraverso l’osservazione partecipativa.

E' lo scambio di esperienze e di buone prassi fra le città partner del progetto il valore aggiunto del progetto: apprendere dalle esperienze di altre realtà europee, attraverso la mobilità del personale dedicato e il coinvolgimento lavorativo diretto in un’altra realtà europea.

La biblioteca oggi non è più un semplice “servizio culturale” ma un “istituto del welfare” diretto a promuovere lo sviluppo socio-economico degli individui e la qualità della vita, affiancando alle funzioni tradizionali di promozione della lettura e dello sviluppo culturale altre attività chiave, come garantire alla propria comunità l’accesso all’informazione e alla conoscenza, promuovere l’alfabetizzazione informativa e informatica, promuovere la lettura, il libro e l’istruzione come strumenti indispensabili non solo per la crescita individuale ma per l'emancipazione civile, sociale ed economica degli individui, sostenere l’autoformazione e l’apprendimento permanente di tutti i cittadini, favorire l’integrazione nel rispetto della diversità culturale e l’inclusione delle persone nella società.
In questo contesto si colloca, e vuole restare, anche la Biblioteca comunale di Imola, che in questi anni ha sviluppato nuovi servizi presso la sede centrale e la sezione ragazzi Casa Piani e svolto un articolato servizio bibliotecario, attraverso le sedi decentrate, sull’intero territorio comunale, caratterizzando spesso le proprie strutture come centri informativi-culturali locali e di aggregazione sociale.

Il primo incontro per l'inizio ufficiale del progetto e con la presenza di tutti i partner del progetto si terrà a Parma il 24 giugno 2019.

 

ultima modifica 21/06/2019 14:33 — pubblicato 19/06/2019 12:30