Aree tematiche

famiglia

Cambiare residenza o abitazione

segnalazioni o documenti da aggiornare in caso di cambi di residenza o abitazione

Per residenza si intende il luogo nel quale la persona ha la sua abituale dimora. Ottenere la residenza significa avere il rilascio di certificati anagrafici e l’accesso a servizi demografici.

Anagrafe del comune di residenza

Grazie alla comunicazione di variazione di residenza alcuni aggiornamenti vengono fatto in automatico: la residenza sarà aggiornata sulla patente, sul libretto di circolazione, sulle liste elettorali a cui si è iscritti.
L'aggiornamento sulla carta d'identità non è necessario: l'indirizzo non è un dato di identificazione della persona - ed avverrà al primo rinnovo seguente la naturale scadenza del documento.

Altri adempimenti andranno effettuati direttamente da chi modifica la residenza (per es. contratti di fornitura e allacciamenti delle varie utenze).

Quanto segue ha valore orientativo: le normative in vigore, i recapiti e comunque le informazioni fornite potrebbero non essere aggiornate o complete. Si consiglia di verificare sempre direttamente con gli uffici interessati

Tributi comunali e comunicazioni delle variazioni TASI-IMU

In caso di compravendita o variazioni intervenute per immobili o terreni e rilevanti ai fini del calcolo IMU-TASI, la relativa dichiarazione (quando prevista) va presentata entro la scadenza della dichiarazione dei redditi.

Utenze domestiche (acqua, luce, gas, teleriscaldamento)

  • Contattare il proprio gestore

TARI - Tariffa rifiuti

  • Per Imola il gestore è Hera Spa

Tassa di bonifica

Medico o pediatra di base

Codice fiscale - Partita IVA

Recapito corrispondenza

Mobilità e parcheggi nel centro storico e ZTL - zona a traffico limitato

Condominio

  • Contattare l'Amministratore del condominio

Altre segnalazioni

Ricordarsi di aggiornare l’indirizzo anche presso:

A seconda dei diversi casi personali, comunicare la variazione di residenza anche:

Contratti di affitto: agevolazioni fiscali

Le normative in vigore prevedono agevolazioni fiscali per i proprietari ed inquilini (contratti concordati, trasferimenti per motivi di lavoro, affitto a studenti universitari, affitto di giovani dai 20 ai 30 anni, ecc.) [ per approfondimenti consulta anche la sezione contratti di affitto ]

E' opportuno comunicare per iscritto all'Amministratore di condominio il nominativo del nuovo occupante per fissare la data dalla quale vanno addebitate le spese. Se l'appartamento è dotato di riscaldamento autonomo, il nuovo nominativo va indicato anche sul libretto della caldaia.

ultima modifica 11/02/2016 11:21 — pubblicato 24/06/2015 17:25