Aree tematiche

urna

Voto a domicilio

Elezioni del 4 marzo 2018 - esercizio del diritto di voto a domicilio

Chi può chiedere di votare a domicilio

Le persone affette da gravissime infermità tali da rendere impossibile l’allontanamento dall’abitazione e le persone in condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali possono esercitare il proprio diritto di voto presso la loro abitazione.

Dichiarazione di volontà

Entro lunedì 12 febbraio  2018, gli interessati devono inviare al Sindaco del Comune di Imola, apposita dichiarazione di volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, indicando il proprio indirizzo completo.

Certificazione medica

Alla dichiarazione deve essere allegato il certificato medico rilasciato dall’Azienda Sanitaria Locale, che attesti le condizioni previste dalla legge tali da impedire all’elettore di recarsi al seggio.

Il certificato deve essere rilasciato non prima del 40° giorno antecedente le elezioni e può attestare anche l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto, dove non sia già inserita tale annotazione sulla tessera elettorale.

Per prenotare la visita medica a domicilio e per informazioni chiamare il Front office del Dipartimento di Sanità Pubblica – U.O. Igiene e Sanità Pubblica dell’Ausl di Imola: tel. 0542 604950 (da lunedì a sabato ore 8,30-12,30, martedì anche ore 14,30-17,00).

Attestazione del sindaco

Il Sindaco rilascerà specifica attestazione e, previo contatto telefonico, nei giorni della consultazione il Presidente del seggio, con uno scrutatore e il segretario, si recheranno al domicilio per la raccolta del voto.
 

ultima modifica 06/02/2018 12:05 — pubblicato 30/01/2018 09:00

Riferimenti

Elettorale

  Struttura con accesso disabili

Servizi per il cittadino - Sala Giulio Miceti: piazzale Ragazzi del '99, 3/a (secondo piano)

Recapiti

Telefono 0542.602 362

Fax 0542.602 206

Orari

  • da lunedì a sabato: ore 9.00-12.00
  • martedì: orario continuato ore 9.00-17.30

l'orario  può essere modificato in occasione di consultazioni elettorali o referendum