Aree tematiche

Il docufilm

Il docufilm “Sante Zennaro Bene comune. Trasformazione, gioco, artisticità” è stato realizzato dalla casa di produzione audiovisiva KamTv di Imola con regia, riprese e montaggio di Marco Carroli.

Testimoni del vissuto raccontano storia e vicende del complesso in una toccante narrazione che fotografa, con l’empatia propria solo di chi ha assistito personalmente, il passato di tanti bambini ritenuti “diversi”. Bambini che solo in parte soffrivano di disturbi psicologici o psichiatrici, la maggior parte di loro infatti viveva in queste strutture solo in quanto abbandonati, figli di ragazze madri, piccoli di cui ci si voleva liberare per motivi economici e patrimoniali.

Le interviste, che approfondiscono anche gli aspetti architettonici e paesaggistici della struttura, sono state girate all’interno della stessa e negli spazi della Biblioteca comunale. I protagonisti: Liliana Vivoli (docente di Università Aperta), Nadia Bassi (insegnante Scuola primaria), Federica Mingotti (dottore in architettura), Roberto Maria Marabini (insegnante Scuola materna), Amedea Morsiani (insegnante di Lettere), Daniele Chitti (responsabile Servizio Infanzia Comune di Imola), Andrea Lanzoni (presidente Arci negli anni ’70), Anna Maria Ricciardelli (infermiera psichiatrica), Sergio Suzzi (ex conduttore gruppi appartamento), Mauro Vergnani (dirigente Consorzio Servizi sociali), Franco Fanti (dirigente scolastico), Evaristo Campomori (dirigente scolastico), Cinzia Migani (direttora Volabo), Adele D’Angelo (dirigente scolastico Istituto comprensivo 5).

Ai filmati e alle interviste si alternano immagini storiche raccolte dal gruppo di lavoro coordinato dall’Associazione PerLeDonne.
Le musiche che accompagnano il racconto sono di Roberto Bartoli, le riprese aeree con il drone sono state effettuate dai tecnici di Area blu.

Trailer

 

Il docufilm

  Sante Zennaro, bene comune

ultima modifica 14/06/2019 14:05 — pubblicato 03/06/2019 11:35