Fiera Agricola
Fiera Agricola del Santerno

testata con date

Come partecipare

estratto dal regolamento della manifestazione

Organizzatore

Il Comune di Imola ed il Consorzio Utenti Canale dei Molini, di seguito denominati “organizzatore” organizzano la Fiera Agricola del Santerno: una fiera dedicata al mondo agricolo con esposizione delle razze autoctone emiliano-romagnole, mostra-mercato di piante, fiori, prodotti agricoli ed agroalimentari, macchine ed attrezzature agricole, nonché dell’artigianato locale strettamente legato al comparto agricolo; inoltre degustazione e vendita di prodotti tipici agroalimentari ed eno-gastronomici, laboratori di cucina.

Durata e orario della manifestazione

16, 17 e 18 giugno 2017

  • venerdì: ore 18.00 - 23.00
  • sabato: ore 09.00 - 23.00
  • domenica: ore 09.00 - 21.00

La Fiera si svolgerà anche in caso di maltempo; l’accesso da parte del pubblico è gratuito.

Obiettivi

La rassegna si propone di:

  • promuovere il valore e l’importanza del comparto agricolo del territorio imolese e regionale;
  • promuovere e valorizzare la biodiversità in agricoltura sia nelle coltivazioni che nelle razze zootecniche autoctone;
  • promuovere la consapevolezza del legame degli alimenti con l’ambiente e diffondere la conoscenza del valore ecologico e delle qualità nutrizionali degli alimenti prodotti nel territorio in cui si vive;
  • valorizzare la diversità e la genuinità dei prodotti agricoli del territorio sensibilizzando la popolazione;
  • valorizzare l’acquisto ed il consumo dei prodotti agricoli locali nella preparazione del cibo di tutti i giorni come tappa importante per la salute ed il benessere.

Aziende e soggetti ammesse alla Fiera

L’ammissione alla Fiera Agricola del Santerno, in qualità di espositore, è riservata alle aziende che operano nel comparto agricolo o dei prodotti e servizi per l’agricoltura e per la promozione dell’agricoltura.

  • A  Mostra Mercato di prodotti agricoli, ortofrutticoli ed agroalimentari – riservata esclusivamente ad aziende agricole (non imprese artigiane, né commerciali) con sede e produzioni all’interno del territorio della regione Emilia-Romagna.
    Postazioni n. 70 di cui n. 60 sotto il portico e n.10 in area verde ;
  • B - Mostra Mercato di piante da frutto ed ornamentali, piante per biomasse, aromatiche, piante orticole, fiori, bulbi e sementi – riservata alle aziende vivaistiche con sede e produzioni all’interno del territorio nazionale
    Postazioni n. 15 in area verde;
  • C - Mostra Mercato di macchine, attrezzature (non: componentistica, ferramenta, hobbistica, prodotti per la casa), prodotti e servizi per l’agricoltura, il giardinaggio e la zootecnia – riservata alle aziende di produzione e commercializzazione
    Postazioni n. 25 in area verde;
  • D - Mostra Mercato di avicoli, colombi, uccelli, ornamentali, conigli e cavie – riservata agli allevatori anche non professionali ma conformi alla legislazione vigente in materia fiscale
    Postazioni n. 10 in area verde;
  • E - Mostra Mercato di strumenti ed attrezzature strettamente connessi alla tradizione rurale e/o enogastronomica tradizionale – riservata agli artigiani produttori e realizzatori di opere del proprio ingegno
    Postazioni n. 5 in area verde ;
  • F - Mostra Mercato di libri, pubblicazioni, saggi, foto, audiovisivi inerenti al tema agricolo, vivaistico, zootecnico.
    Postazioni n. 5 sotto il portico ;
  • G - Associazioni operanti nel comune di Imola impegnate nella promozione dei prodotti agricoli ed agroalimentari, nella tutela dell’ambiente, nel contrasto allo spreco alimentare, nell’educazione ad un consumo etico e sostenibile.
    Postazioni n. 6 di cui n. 3 sotto il portico e n. 3 in area verde;
  • H - Mostra Mercato di birre artigianali prodotte da birrifici agricoli ed artigianali con sede e produzione nel territorio della regione Emilia-Romagna. Postazioni n. 5 nell’area ristorazione.

L’organizzatore si riserva la facoltà di ammettere alla manifestazione anche Aziende, Enti e Organismi non previsti nelle categorie sopra elencate, nonché di escludere dall’esposizione determinati servizi o prodotti e di vietare la presentazione dei prodotti e servizi della stessa in più posteggi dello stesso settore merceologico.

Si ricorda che gli espositori possono effettuare attività commerciale limitatamente a prodotti e servizi strettamente attinenti il tema della manifestazione.

Limitatamente agli espositori di cui alla lettera a) e h) dovranno rendere nota al pubblico con apposita cartellonistica l’origine e la provenienza dei prodotti e delle materie prime utilizzate.

Presentazione della richiesta

La richiesta di partecipazione dovrà pervenire entro il:

21 aprile 2017 per i comitati storici delle sagre tradizionali del Circondario Imolese;

10 maggio 2017 per le restanti categoria;

eventuali richieste tardive rispetto al termine fissato potranno essere accettate dall’organizzatore, nel caso non siano già stati assegnati tutti i posteggi, con il criterio dell’ordine di arrivo.

 Il “modulo di adesione”, compilato in ogni sua parte e sottoscritto per accettazione, è irrevocabile e vincolante per l’espositore;  deve essere compilato in tutte le sue parti, timbrato e firmato, e consegnato

  • a mano presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del comune di Imola,  via Appia 5
  • inviata tramite posta certificata all'indirizzo .

L'adesione costituisce anche accettazione delle modalità del regolamento.

Con l'iscrizione l'espositore s'impegna ad osservare le norme e i divieti del presente regolamento, nonché tutte le prescrizioni integrative che saranno adottate dagli organizzatori nell'interesse della manifestazione.

L’organizzatore si riserva di valutare l’effettiva appartenenza o meno del soggetto richiedente ai settori merceologici inerenti la manifestazione. Il mancato rispetto degli obblighi previsti nella “modalità di partecipazione” (modalità di pagamento, informazioni fornite) comporterà il diritto da parte dell’organizzatore a rescindere il contratto, trattenendo quanto fino a quel momento versato e interrompendo le proprie prestazioni (attraverso la mancata consegna dell’area espositiva o la chiusura dello stand).

Proposte gastronomiche

A completamento della mostra mercato dei prodotti ortofrutticoli ed agroalimentari, al fine di valorizzare le materie prime peculiari e tradizionali del territorio, è possibile presentare offerte gastronomiche, limitatamente alla disponibilità di spazio, esclusivamente da:

• aziende agricole partecipanti finalizzate a promuovere esclusivamente i propri prodotti aziendali esposti;

• dai comitati storici delle sagre tradizionali del Circondario Imolese (si intende "Comitato Storico" si intende un comitato organizzatore che opera ininterrottamente sul territorio del Circondario Imolese da almeno 20 anni.

I piatti proposti devono rispecchiare la tradizione gastronomica tipica del territorio; devono essere utilizzate, compatibilmente alla disponibilità, materie prime prodotte localmente e privilegiare, per quanto concerne le carni, quelle ricavate delle razze zootecniche autoctone dell’Emilia Romagna. A tal proposito si chiede di presentare nel modulo di ammissione l’elenco dei fornitori delle materie prime e dei semilavorati.

Coloro che faranno somministrazione di pasti e bevande dovranno rendere nota al pubblico, con apposita cartellonistica e nel menu (se presente) l’origine e la provenienza dei prodotti e delle materie prime utilizzate per la preparazione delle proposte gastronomiche.

E’ fatto divieto di somministrare bevande superalcoliche.

Alle aziende agricole è concesso somministrare unicamente le bevande di propria produzione: vino, birra, succhi, macerati, centrifughe, spremute, ecc.
Ai comitati storici delle sagre tradizionali sarà concesso somministrare acqua.

Nel caso vengano utilizzate stoviglie a perdere, dovranno essere di materiale biodegradabile o comunque riciclabile.

L’allestimento delle aree dedicate alla somministrazione di pasti e bevande, e delle relative aree attrezzate con tavoli e posti a sedere dovranno essere concordate con l’organizzatore; i costi di allestimento saranno a carico di coloro che si occupano della somministrazione.

Coloro che utilizzano fiamme libere sono tenuti a dotarsi in autonomia di adeguati mezzi estinguenti e ad avere personale formato alla gestione del rischio incendio.

Spazi espositivi

La Fiera dispone di una vasta area espositiva a cielo aperto e di un numero limitato spazi (modulo 3,5 m x 2,5 m) al coperto, situati sotto un porticato. Tali spazi verranno riservati prioritariamente alla mostra mercato di prodotti ortofrutticoli ed agroalimentari.

Negli spazi a cielo aperto è riconosciuta all’espositore la facoltà di allestire ed utilizzare un proprio stand, a proprie spese e cure, con conseguente assunzione di responsabilità in ordine a qualsiasi danno che dovesse derivare dalla struttura così predisposta. L’allestimento di stand dovrà avvenire seguendo l’assegnazione degli spazi disposta dall’organizzatore.

Le domande pervenute entro il 10 maggio 2017 verranno accettate sulla base di una graduatoria predisposta secondo i seguenti criteri:

- punti 50. Partecipazione alle ultime tre edizioni della Fiera Agricola;

- punti 30. Azienda con gamma di prodotto a marchio e/o con tipologie di prodotto non presenti o scarsamente rappresentate a completamento dell’offerta complessiva delle Fiera stessa

- punti 10. Limitatamente alle categorie a) e b) e h) le aziende con sede e produzione nel territorio del Nuovo Circondario Imolese;

- punti 5. Ad aziende con titolare o socio di età inferiore ai 40 anni;

- punto 5. Ad imprese femminili o con co-titolare donna.

L’organizzatore procederà all'assegnazione degli spazi espositivi seguendo i criteri sopra riportati e nel caso non fossero assegnati tutti i posti potranno essere accolte domande tardive, assegnando i posti disponibili secondo l'ordine di arrivo della domanda di partecipazione (farà fede la data di arrivo: Posta certificata o data del numero di protocollo assegnato dall’ufficio URP ) fino ad esaurimento di posti.

La conferma o il diniego dell'iscrizione avverrà entro il 19 maggio 2017, tramite comunicazione al referente indicato nel modulo d’adesione.

Alle aziende ammesse verrà chiesto di effettuare il pagamento anticipato e di inviare copia del versamento effettuato entro sabato 27 maggio. Il mancato invio della copia dell’avvenuto pagamento rende libero l’organizzatore di riassegnare lo spazio ad altro espositore. Per esigenze organizzative e tecniche l’organizzatore, a proprio insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di spostare o ridurre i posteggi assegnati in qualsiasi momento, dandone adeguata informazione all’interessato, senza che questi abbia nulla a pretendere.
Si fa divieto ad ogni espositore di rappresentare altre aziende all'interno del proprio stand, salvo autorizzazione dell'organizzatore.

Forniture tecniche a cura dell’organizzatore

Ogni spazio espositivo sotto il porticato sarà dotato di: • un tavolo in legno di misura 220 x 67 cm., già provvisto di copritavolo e di una sedia; • allaccio di energia elettrica su richiesta degli espositori da evidenziare nel modulo di adesione. Inoltre saranno predisposti alcuni punti per l’approvvigionamento dell’acqua con particolare riguardo alle aree espositive degli animali e del florovivaismo.

Gestione spazi espositivi

Allestimento degli stand
I posti assegnati e gli stand saranno disponibili per l’allestimento nella giornata di venerdì 16 giugno dalle ore 14.30. L’espositore che deve posizionare strutture e attrezzature, macchine agricole di notevoli dimensioni e/o peso, recinzioni o gabbie, potrà accedere giovedì 15 giugno dalle ore 15.00 alle ore 20.00. I posteggi non occupati entro il termine fissato alle ore 17.30 di venerdì 16 giugno, saranno considerati liberi e pertanto assegnabili.

Servizio di vigilanza
L’organizzazione predispone adeguato servizio di vigilanza per l’intera durata della manifestazione dal 15 al 19 giugno:

 

  • dalle ore 19.00 di giovedì 15 alle ore 15.00 di venerdì 16;
  • dalle ore 23.00 di venerdì 16 alle ore 7.30 di sabato 17;
  • dalle ore 23.00 di sabato 17 alle ore 7.30 di domenica 18;
  • dalle ore 22.00 di domenica 18 alle ore 7.00 di lunedì 19.  

 

Si precisa che, dalla cessazione del servizio di vigilanza, tutte le attrezzature esposte rimangono sotto la piena vigilanza e custodia degli espositori, che esonerano l’organizzazione, senza riserva alcuna, per fatti dannosi cagionati da terzi.

Disallestimento degli stand
E’ tassativo che il disallestimento inizi al termine della Fiera, ovvero alle ore 21.00 di domenica 18 giugno. Le strutture e gli allestimenti più complessi si potranno ultimare nella giornata di lunedì 19 dalle ore 7.00 alle ore 13.00. Al termine della Fiera gli espositori dovranno procedere in autonomia allo sgombero dell’area assegnata ripristinando le condizioni iniziali. Il comitato organizzatore non si assume alcuna responsabilità sulle attrezzature e le suppellettili lasciate incustodite durante ed al termine della Fiera stessa.

Tariffe e modalità di pagamento

Le tariffe per l’utilizzo degli spazi espositivi per la partecipazione alle 3 giornate (comprensive di: IVA, allaccio energia elettrica, se richiesto, smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione) vengono fissate dall’organizzatore.

La tariffa dovrà essere versata con bonifico bancario al momento della comunicazione di accettazione dell’iscrizione a Banca di Imola, sul seguente conto: IBAN IT 81H 05080 21099 T2099 0000029, entro il giorno 27 maggio.

La ricevuta di avvenuto versamento dovrà essere INVIATA VIA MAIL all’indirizzo o VIA FAX tel. 0542 602348

Le tariffe sono:

Aziende agricole con sede e produzioni all’interno del territorio della regione Emilia-Romagna che effettuano esposizione e vendita di prodotti ortofrutticoli ed agroalimentari (senza somministrazione); artigiani produttori e realizzatori di opere del proprio ingegno che effettuano esposizione e vendita di strumenti ed attrezzature strettamente connessi alla tradizione rurale e/o enogastronomica tradizionale;

€ 70,00 (iva compresa)

Vi è la possibilità di richiedere un doppio spazio pagando il doppio dell’importo.
La tariffa è comprensiva di: uno spazio sotto il porticato di dimensioni 3,5 x 2,5 m., 1 tavolo completo di copritavolo, 1 sedia, smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Aziende vivaistiche con sede e produzione all’interno del territorio nazionale che effettuano esposizione e vendita di piante da frutto, piante per biomasse,aromatiche, piante orticole, bulbi e sementi;

€ 70,00 (iva compresa)

Vi è la possibilità di richiedere un doppio spazio pagando il doppio dell’importo
La tariffa è comprensiva di: uno spazio in area verde di m2 50, allaccio elettrico (se richiesto), smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Aziende di promozione commercializzazione di macchine, attrezzature, prodotti e servizi per l’agricoltura, il giardinaggio e la zootecnia.

€ 90,00 (iva compresa)

Vi è la possibilità di richiedere un doppio spazio pagando € 60,00 aggiuntivi iva compresa.
La tariffa è comprensiva di uno spazio in area verde di m2 60, allaccio energia elettrica (se richiesto), smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Allevatori, anche non professionali ma conformi alla legislazione vigente in materia fiscale, che effettuano esposizione e vendita di avicoli, colombi, uccelli, ornamentali, conigli e cavie.

€ 30,00 (iva compresa)

Vi è la possibilità di richiedere un doppio spazio pagando il doppio dell’importo
La tariffa è comprensiva di: uno spazio in area verde di m2 50, allaccio elettrico(se richiesto), smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Aziende che effettuano esposizione e vendita di libri, pubblicazioni, saggi, foto, audiovisivi inerenti al tema agricolo, vivaistico, zootecnico; Associazioni operanti nel Comune di Imola impegnate nella promozione dei prodotti agricoli ed agroalimentari, nella tutela dell’ ambiente, nel contrasto allo spreco alimentare, nell’ educazione ad un consumo etico e sostenibile senza attività di vendita.

€ 30,00 (iva compresa)

La tariffa è comprensiva di uno spazio sotto il porticato di dimensioni 3,5 x 2,5 m o di uno spazio su area verde (secondo le disponibilità), di 1 tavolo completo di copritavolo 1 sedia, allaccio energia elettrica (se richiesto), smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Attività di somministrazione di alimenti e bevande

Aziende agricole che effettuano somministrazione non assistita a pagamento finalizzata a promuovere esclusivamente i propri prodotti aziendali (non birra)

€ 150,00 (iva compresa)

La tariffa è comprensiva di uno spazio in area verde di m2 25. La tariffa è comprensiva di uno spazio sotto il porticato di dimensioni 3,5 x 2,5 m (se sotto il portico: di 1 tavolo completo di copritavolo 1 sedia) o alternativamente in area verde (integrato nell’Area Gastronomia) di m 2 25, allaccio energia elettrica (se richiesto), smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Birrifici agricoli e artigianali, con sede e produzione nel territorio della regione Emilia-Romagna, che effettuano la vendita di birre di propria produzione con somministrazione di birra alla spina o bottiglie refrigerate .

€ 200,00 (iva compresa)

La tariffa è comprensiva di uno spazio in area verde (integrato nell’Area Gastronomia) di m2 25, allaccio energia elettrica (se richiesto), smaltimento rifiuti e rimborso delle somme versate dal Comune per diritti di affissione.

Per i comitati storici delle sagre tradizionali del Circondario Imolese
spazio adibito a preparazione:
•€ 400,00 (iva compresa) per i primi 50 m2 di spazio da adibire a preparazione e somministrazione di alimenti e bevande e relativo spazio comune da allestire con tavoli e sedie/panche •
€ 300,00 (iva compresa) per i gli ulteriori 50 m2 di spazio da adibire a preparazione e somministrazione di alimenti e bevande e relativo spazio comune da allestire con tavoli e panche

La tariffa dello spazio scelto su area verde è comprensiva di allaccio idrico.
Il numero dei Kw dell’energia elettrica sono da concordare.

Il comitato storico s’impegna a concorrere all’allestimento, a proprie spese, di uno spazio comune con tavoli e panche.

Ogni comitato storico dovrà installare 25 tavoli (tipo birreria misure classiche 200 x 67 cm o simili) e relative panche (per ogni 50 m2 di spazio richiesto da adibire a preparazione e somministrazione di alimenti e bevande) con ombrelloni a protezione delle sedute e di organizzare congiuntamente il servizio di ritiro dei rifiuti, effettuando la differenziazione dei rifiuti stessi e trasporto dei sacchi negli appositi cassonetti e/o scarrabili

Installazioni e norme di sicurezza

Nell’installazione di tutti gli impianti all’interno dei posteggi, in particolare di quelli elettrici, è fatto obbligo di attenersi alle norme CEI ed alle altre norme di legge esistenti in materia di prevenzione infortuni. Ove gli espositori non si attenessero alle predette disposizioni l’organizzatore potrà prendere ogni opportuna misura, far modificare o rimuovere allestimenti e negare l’allacciamento degli impianti elettrici.

Responsabilità per danni

L’espositore sarà responsabile, nei confronti dell’organizzatore, per eventuali danni causati alle persone ed alle cose (strutture, arredi, attrezzature esposte, etc.), imputabili al medesimo direttamente o indirettamente. L’espositore esonera espressamente l’organizzatore da ogni responsabilità nei confronti di terzi e sarà comunque responsabile per i danni causati dall’inosservanza, propria o dei propri incaricati, delle prescrizioni di sicurezza, dall’uso incauto o improprio di macchine, materiali ed attrezzature. Accertata la responsabilità, dovrà rispondere in prima persona per gli eventuali danni causati, i quali saranno fatturati all’espositore medesimo. L’organizzatore declina qualsiasi responsabilità in caso di furto, incendio, danni cagionati da agenti e/o eventi atmosferici.

Divieti

E’ vietato: 

  • esporre o vendere prodotti e attrezzature non strettamente attinenti al tema della Fiera;
  • l’occupazione co qualsiasi materiale o struttura sporgente il limite del posto assegnato; ogni forma di propaganda e pubblicità ambulante fuori dallo stand assegnato, sia all’interno che all’esterno dell’area espositiva;
  • promuovere raccolta di firme e/o fondi, questue, propaganda politica e religiosa, e svolgere qualsiasi attività non attinente alle finalità della manifestazione;
  • richiamare i visitatori al proprio spazio espositivo in qualsiasi forma (grida, schiamazzi, con amplificatori, etc.);
  • circolare con veicoli all’interno dell’area espositiva durante l’orario di apertura al pubblico;
  • abbandonare i posti assegnati prima dell’ora di chiusura fissata e segnalata dall’organizzatore.

Pubblicità e diritti d’autore

Prodotti, stampati e materiali pubblicitari (esclusivamente dei prodotti che l’azienda produce e commercializza direttamente e/o dei servizi che l’azienda propone direttamente ai propri clienti) possono essere esposti solo nell’ambito dello stand assegnato e non nella restante area fieristica. In caso di infrazione a queste disposizioni, l’organizzatore ha la facoltà di intervenire e di imporre le proprie disposizioni. 

I diritti di affissione sono compresi nelle tariffe.

Trasmissioni audiovisive e S.I.A.E.
Mezzi pubblicitari visivi, audiovisivi e sonori sono permessi solo nel proprio spazio, a condizione che non arrechino disturbo agli stand limitrofi. Per tutte le trasmissioni audiovisive va richiesta obbligatoriamente autorizzazione dietro pagamento dei diritti d'autore alla S.I.A.E. (Società Italiana Autori Editori - via Lasie 10/L, Imola - tel: 0542 24424 - fax: 0542 24424 - email: imola@mandatarie.siae.it - lunedì e giovedì dalle ore 14.30 alle 18.00, martedì sempre aperto dalle ore 8.30 alle 18.00, venerdì solo mattina dalle ore 8.30 alle 13.00).

ultima modifica 01/04/2017 01:21 — pubblicato 01/04/2017 01:25